Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Alloro in lavatrice: ecco perché dovresti farlo. Un bucato così se lo sognano anche in lavanderia

Alloro in lavatrice: ecco perché dovresti farlo. Un bucato così se lo sognano anche in lavanderia

Tutti noi rimaniamo estasiati dal profumo del bucato appena steso. Ma perchè si dice “fare il bucato?” Questo termine deriverebbe da bukòn, una parola francone che significava “lavare”. È possibile che derivi anche da un metodo che si usava per lavare i panni prima dell’avvento di detersivi e lavatrici. Nel Medioevo le donne mettevano i panni in un recipiente di legno o di terracotta, che poi coprivano con un telo bucherellato. Quindi vi rovesciavano sopra un composto di acqua bollente e cenere, che fungeva da detersivo. Il telo bucato filtrava la cenere che puliva bene i panni. Il “bucato” veniva poi sciacquato nelle fontane. Come fare per avere un bucato perfetto? Vediamo come usare l’alloro. (Continua a leggere dopo la foto)

Alloro in lavatrice: ecco perché dovresti farlo. Un bucato così se lo sognano anche in lavanderia

L’alloro in lavatrice è un trucco che le nostre nonne usavano per migliorare l’aspetto dei capi, aumentare la loro brillantezza e lascia un gradevole profumo. Come utilizziamo la pianta aromatica in modo efficace? Se si hanno delle foglie fresche che non si rompono e non vanno a disperdere i pezzi nella lavatrice si possono introdurre direttamente nel cestello. Per sicurezza, però, è sempre meglio mettere le foglie all’interno di un sacchetto di organza o di plastica così da evitare che si rompano e si attacchino ai vestiti.

Qualora avessimo le foglie secche o il prodotto in polvere meglio realizzare un macerato di alloro. Preparare il macerato è semplicissimo: basta scaldare mezzo litro di acqua fino a farla bollire e immergendo subito dopo le foglie o la polvere di alloro. Poi il composta si lascia in infusione fino a quando l’acqua non si raffredda. A questo punto il prodotto ottenuto va filtrato. Questa emulsione va inserita nella vaschetta assieme al prodotto lavante all’inizio del ciclo di lavaggio oppure all’ultimo risciacquo. Vediamo altri trucchetti per il bucato perfetto. (Continua a leggere dopo la foto)

Bucato e bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è un deodorante e detergente naturale, ideale per sbiancare i tessuti ed eliminare macchie difficili e cattivi odori, oltre a donare rinnovata morbidezza agli indumenti. Aggiunto in lavatrice, il bicarbonato aiuta a mantenere un pH dell’acqua ottimale per il lavaggio: otterrete così un bucato più bianco e pulito. Un altro metodo per usarlo è quello con il bucato in ammollo: sciogliete in una bacinella con 4 litri di acqua 200 gr di bicarbonato, immergete i capi da lavare, agitateli per inzupparli completamente e lasciate agire per tutta la notte. Il giorno successivo potete poi procedere con il normale lavaggio a mano o in lavatrice.

Svelato il trucchetto per rinfrescare casa senza spendere 1€: tutti lo stanno facendo

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004