Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Green pass obbligatorio anche per chi lavora in smart working: “Il governo non esclude controlli”

Green pass obbligatorio anche per chi lavora in smart working: “Il governo non esclude controlli”

Da tempo ormai siamo abituati a portare con noi, oltre alla mascherina e al detergente per le mani, anche il famigerato Green pass, ovvero la certificazione verde che ci permette di accedere a luoghi sia al chiuso e all’aperto, oltre che a lavoro. Presto il Green pass potrebbe diventare obbligatorio anche per chi lavora in smart working: c’è l’annuncio del governo. (Continua dopo la foto…)

mario draghi suicidio

Cos’è il Green Pass

Con l’arrivo della pandemia da Covid-19, il termine “Green Pass” è divenuto d’uso comune. Ma cos’è il Green Pass? È un certificato interoperabile all’interno dell’Unione europea, contenente le informazioni che attestano che il titolare è stato vaccinato contro il virus COVID-19, ha da poco effettuato un tampone ed è risultato negativo oppure è guarito dalla malattia stessa. Il certificato viene rilasciato in formato digitale o in formato cartaceo. Esso è gratuito e viene rilasciato in una delle lingue ufficiali dello Stato membro, oltre che in lingua inglese. L’autenticità, oltre che la validità del certificato, è data da un codice QR.

Il “certificato verde” è stato introdotto per facilitare i viaggi tra i Paesi e ovviamente contribuire al graduale ripristino della libera circolazione delle persone, dopo le restrizioni e i divieti attuati a causa della pandemia di Coronavirus.(Continua dopo la foto…)

“Addio Green Pass”: Italia, l’annuncio atteso da mesi è arrivato oggi

Green pass rafforzato, quando entra in vigore e come funziona

green pass obbligatorio

green pass obbligatorio

Certificato verde obbligatorio per chi lavora in smart-working

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ospite di “Radio Anch’io” su Rai Radio 1, ha dichiarato: “L’obbligo di Green pass per i lavoratori in smart working c’è nella misura in cui la norma primaria prevede l’introduzione dell’obbligo vaccinale per gli over 50, è chiaro quindi che l’obbligo è esteso a tutta questa categoria e a questa fascia d’età. È quindi confermato”. Ma se si lavora in smart-working, come avvengono i controlli? “I controlli sono un’operazione più complicata rispetto alle verifiche sui luoghi di lavoro, ma non escludo che ci possano essere”. Costa ha poi aggiunto: “Chi non si vaccina sono precluse anche altre attività, come i trasporti, i ristoranti o i cinema. Quindi c’è anche un altro modo per controllare chi non è vaccinato”. Costa ha spiegato che ad oggi sono circa 1,2 milioni gli over 50 non ancora vaccinati, di cui 500 mila lavoratori.

Il Green pass potrebbe essere eliminato con lo scadere dello stato d’emergenza: “Credo che sia uno scenario possibile, dobbiamo completare la somministrazione delle terze dosi ma con questo ritmo per marzo potremmo aver finito e così si potrà aprire uno scenario con meno misure restrittive”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004