Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Corea Del Nord, Kim Jong-un ordina il lockdown totale

Corea Del Nord, Kim Jong-un ordina il lockdown totale

Il presidente nordcoreano Kim Jong-un ha ordinato il lockdown per tutte le città del Paese. È la prima volta che la Corea del Nord ammette un caso di Covid-19 e le autorità nordcoreane vogliono fare di tutto per fermare il problema sul nascere. I campioni prelevati da pazienti malati con febbre nella capitale Pyongyang erano “coerenti con” la variante Omicron altamente trasmissibile, ha riferito la Kcna.

Kim Jong-un ordina il lockdown totale

“Si è creata una grave situazione a causa dell’introduzione di un virus mutante Omicron stealth nei nostri distretti”, ha affermato l’agenzia di stampa ufficiale Kcna. Le autorità hanno quindi valutato le misure nazionali di quarantena del Paese a un livello di “massima emergenza”. È la prima volta che la Corea del Nord ammette che ci sono contagiati da coronavirus nel paese dall’inizio della pandemia.

I media ufficiali hanno comunicato che, in una riunione d’emergenza dell’ufficio politico, il Leader Supremo della Repubblica popolare della Corea del Nord ha dichiarato che il problema si risolverà a breve, ma deve essere bloccato sul nascere. “L’obiettivo era quello di eliminare la radice il prima possibile. Grazie alla forte consapevolezza politica della popolazione, supereremo sicuramente l’emergenza e riusciremo a portare a termine il progetto di quarantena”.

Leggi anche: Terrore per Eleonora Daniele, la conduttrice è stata minacciata di morte

Come la Corea del Nord ha gestito il Covid nel 2020

Kim Jong-un ha disposto controlli serrati sui confini statali e lockdown nazionale, sollecitando i concittadini “a bloccare completamente la diffusione del virus”. Tutte le attività commerciali e produttive saranno organizzate in modo che ogni unità di lavoro sia “isolata” per prevenire la diffusione della malattia.

Finora la Corea del Nord ha sempre negato di avere avuto casi di Covid. Inoltre il Paese ha rifiutato i vaccini da Paesi stranieri anche quelli già pianificati del Covax, il programma sostenuto dall’Organizzazione mondiale della sanità. La Corea aveva dichiarato ad agosto del 2020, che stava portando avanti lo sviluppo di un vaccino contro il virus, il tutto coperto da un velo di mistero. Ora però finalmente Kim Jong-un ha ammesso che il Covid è arrivato anche lì e vuole fare di tutto per bloccare la diffusione del virus. Anche perché il virus in un paese come questo farebbe una strage a causa di un sistema sanitario antiquato e inesistente nelle aree rurali più remote.

 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004