Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Roma, arrestato il medico spacciatore: in casa droga e soldi

Roma, arrestato il medico spacciatore: in casa droga e soldi

La storia che stiamo per raccontarvi sembra la trama perfetta per un film. A Roma, in queste ultime ore, è stato arrestato un medico il quale svolgeva una doppia professione: la mattina indossava il camice bianco e la sera si trasformava in un pusher. La sua duplice attività è stata scoperta grazie alle indagini della Polizia di Stato che hanno permesso di arrestare il professionista e altri due suoi amici. Vediamo nel dettaglio che cos’è accaduto nella Capitale. (Continua a leggere dopo la foto)

Roma, arrestato il medico spacciatore: in casa droga e soldi

Secondo le indagini della Polizia di Stato, il medico anestesista al policlinico di Tor Vergata, Alessandro Galli di 46 anni, era allo stesso tempo spacciatore di hashish. Attraverso un blitz gli inquirenti nel salotto dell’abitazione dell’uomo a Palestrina hanno trovato un coltello ancora sporco di hashish, un etto di droga e qualche dose di crack sul comodino della camera da letto. In totale gli agenti hanno sequestrati sei chili sostanze stupefacenti. Come riportato da Roma Today, oltre alla mole di droga, i poliziotti hanno ritrovato un bilancino di precisione e 485 euro in contanti. Che dire? Una vera centrale di spaccio a casa di un uomo insospettabile, sul quale stanno adesso indagando gli uomini del commissariato Romanina per capire connessioni e contatti. Con lui in casa anche altre due persone. (Continua a leggere dopo la foto)

Chi c’era in casa con lui?

I due italiani, scoperti in casa con l’anestesista e rispettivamente di 56 e 53 anni, potrebbero essere cliente abituali. I tre sono stati arrestati e ora dovranno comparire davanti al gip del tribunale di Tivoli. Nel frattempo, come riportato da Roma Today, l’assessore D’Amato ha annunciato la richiesta di radiazione dell’anestesista dall’ordine dei medici: “Il policlinico Tor Vergata che ha collaborato alle indagini sul medico libero professionista indiziato per spaccio, mi ha comunicato che segnalerà il caso per le opportune valutazioni fino alla radiazione. Se le contestazioni saranno acclarate è incompatibile la permanenza all’ordine di chi tradisce il giuramento di Ippocrate”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor