Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Francesco Totti nei guai, ora dovrà vedersela anche con l’investigatore privato: “Agirò per vie legali”

Francesco Totti nei guai, ora dovrà vedersela anche con l’investigatore privato: “Agirò per vie legali”

L’intervista di Francesco Totti al Corriere della Sera, quella in cui ha raccontato dettagli e retroscena sulla sua separazione da Ilary Blasi, ha fatto arrabbiare davvero tutti. A cominciare dalla ex moglie, ma non solo lei. Ora Francesco Totti dovrà vedersela con la Federpol, la Federazione Italiana degli Istituti privati per le investigazioni, per le dichiarazioni denigranti fatte nei confronti della figura dell’investigatore privato.

Francesco Totti investigatore privato

Francesco Totti querelato

L’investigatore privato contro Francesco Totti, Ponzi (Federpol): “Agiremo per vie legali”

Luciano Tommaso Ponzi, presidente nazionale di Federpol, ha fatto sapere all’Adnkronos, che non chiuderà un occhio sulle dichiarazioni che ha fatto Francesco Totti. “A tutela della propria onorabilità, in merito ai continui e inappropriati tentativi di denigrare la reputazione della figura dell’investigatore privato che accoglie al suo interno seri professionisti, assolutamente rispettosi delle leggi (molte) e adeguatamente formati in tal senso, la Federpol, federazione più rappresentativa della categoria, si riserva di agire per vie legali”.

In tanti salotti televisivi si è parlato (male) della figura dell’investigatore privato. Il tutto ha avuto inizio dopo la notizia che Ilary Blasi ne aveva assunto uno per scoprire della storia clandestina tra Francesco Totti e Noemi Bocchi. “Non so più come ripetere che la figura dell’investigatore privato, così tanto romanzata, è fatta di professionisti seri ed esemplari, che conoscono il loro lavoro e sanno rispettare la legge e, soprattutto le persone – ha spiegato Ponzi -. Forse chi parla nei salotti televisivi non è ben informato e non conosce bene la normativa, l’investigatore privato è autorizzato con licenza governativa che risponde a stringenti requisiti oggettivi e soggettivi”.

Leggi anche: Ilary Blasi e Francesco Totti, emergono nuovi dettagli: ecco da quanto tempo erano in crisi

La reazione di Ilary alle dichiarazioni di Totti

Al Corriere della Sera, Francesco Totti ha rivelato che l’ex moglie ha ingaggiato un investigatore privato e ha utilizzato alcuni amici in comune per inserire delle cimici nella sua auto. “Ilary mi ha fatto seguire da un investigatore privato. Persone a lei vicinissime mi hanno messo le cimici in macchina e il gps per sapere dove andavo, quando bastava che me lo chiedesse. Altre persone si sono appostate sotto la casa di Noemi”.

Parole che hanno fatto infuriare la conduttrice, ma senza che si esprimesse direttamente. Tramite il suo legale, Alessandro Simeone, l’ex Letterina di Passaparola ha fatto però sapere di conoscere molti segreti sull’ex marito che potrebbero rovinare oltre cinquanta famiglie. Gli avvocati degli ex coniugi hanno deciso che è meglio dare uno stop alle dichiarazioni pubbliche. I due hanno accettato e speriamo che questa novità metta un punto alla guerra e permetta di trovare una soluzione pacifica per il divorzio.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004