Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Papà uccide la figlia dopo una lite: doloroso dramma

Papà uccide la figlia dopo una lite: doloroso dramma

Un papà ha ucciso la figlia di 19 anni fuori dalla loro casa in seguito ad una lite in cui aveva minacciato il fidanzato della figlia con un piede di porco. La sera del 23 gennaio, l’uomo ha raggiunto la moglie sul luogo di lavoro, nonostante avesse da tempo il divieto di avvicinamento, ed ha innescato una catena di eventi, che hanno portato all’omicidio della figlia. (Continua dopo la foto…)

Tragedia in piscina, muore un bambino di 6 anni sotto gli occhi dei genitori

Papà uccide la figlia dopo una lite

Nigel Malt ha ucciso la figlia Lauren Malt, di appena 19 anni, in seguito ad una lite. La sera del 23 gennaio, Nigel si è recato sul posto di lavoro della moglie, nonostante avesse il divieto di avvicinamento. Lì ha innescato una catena di eventi, che sono culminati con l’omicidio di Lauren. Poco prima, l’uomo aveva minacciato il fidanzato della figlia con un piede di porco. L’accusa ha spiegato che Nigel Malt ha ucciso la figlia “facendo retromarcia con la sua macchina e abbattendo la giovane per poi ripassarci sopra. Si è fermato e poi ha guidato l’auto in avanti sul suo corpo”. Lauren è stata letteralmente schiacciata dall’auto del padre. Una morte atroce, un destino crudele. Nigel ovviamente è stato condannato in seguito ad un processo durato due settimane e mezzo. (Continua dopo la foto…)

Tragedia in Puglia, Donatella uccisa dal marito: il movente è sconvolgente

La condanna

Nigel Malt ha ucciso la figlia Lauren ed è stato condannato per omicidio alla Norwich Crown Court dopo un processo durato due settimane e mezzo. La giuria, composta da sei uomini e sei donne, ha emesso il verdetto di colpevolezza dopo quasi otto ore e 40 minuti di riunione. Nigel ha ucciso la figlia Lauren di 19 anni fuori dalla sua casa nel villaggio di West Winch, vicino a King’s Lynn, al termine di una lite in cui aveva minacciato il fidanzato della figlia con un piede di porco. Tutto ciò è avvenuto la sera del 23 gennaio, quando l’uomo si è recato sul posto di lavoro della moglie, nonostante avesse il divieto di avvicinamento, ed ha innescato una catena di eventi che hanno portato all’omicidio di Lauren. La ragazza è stata investita dalla Mercedes di suo padre a Leete Way, West Winch. L’accusa ha spiegato che Nigel Malt ha ucciso la figlia “facendo retromarcia con la sua macchina e abbattendo la giovane per poi ripassarci sopra. Si è fermato e poi ha guidato l’auto in avanti sul suo corpo”. Di conseguenza, ha spiegato il giudice, la ragazza è stata “di fatto schiacciata a morte”. Dopo averla investita, l’ha caricata sulla sua auto e l’ha portata portata al negozio dove lavorava la ex moglie e madre della ragazza chiedendo ai familiari di non chiamare la polizia.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure