Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Tiki Taka”, Piero Chiambretti dice addio al format: protesta in studio

“Tiki Taka”, Piero Chiambretti dice addio al format: protesta in studio

Piero Chiambretti ha aperto la puntata di “Tiki Taka” del 25 aprile con una protesta in studio. Il conduttore è stato inquadrato mentre era disteso su un letto posizionato al centro dello studio mentre fingeva di dormire. Chiambretti ha inoltre detto addio al format: “Mai più“. Il 23 maggio 2022, dunque, andrà in onda l’ultima puntata del programma sportivo che quest’anno non ha ottenuto un buon numero di ascolti. (Continua dopo la foto…)

Tutto su “Tiki Taka”

“Tiki Taka – La repubblica del pallone” è un programma televisivo calcistico in onda dal 13 settembre 2013 in seconda serata sulle reti Mediaset. In passato è stato condotto da Pierluigi Pardo, mentre dal 21 settembre 2020 la conduzione è passata a Piero Chiambretti.

Il programma, voluto dal direttore di Sport Mediaset Claudio Brachino, ha sostituito “Controcampo”. La trasmissione propone le immagini della giornata di Serie A appena conclusa e i match internazionali nella settimane di coppe europee. La struttura è quella del talk show con approfondimenti, reportage e interviste esclusive ai vari protagonisti del mondo del calcio.

In studio si alternano grandi firme del giornalismo italiano, calciatori o ex calciatori, uomini di spettacolo, tifosi o appassionati. Presenza fissa l’ex arbitro Graziano Cesari al commento tecnico e il giornalista Raffaele Auriemma nel ruolo di opinionista. Nel cast della trasmissione sono presenti anche Gabriele Parpiglia e Gabriele Petronio nelle vesti di inviati. (Continua dopo la foto…)

L’amato giocatore di Serie A non ce l’ha fatta: la triste notizia poco fa

“Tiki Taka”, la protesta di Piero Chiambretti

Nella puntata del 25 aprile di “Tiki Taka”, Piero Chiambretti ha inscenato una protesta in studio relativa alla fascia oraria in cui viene trasmesso il programma. Il conduttore, che ha aperto la puntata sdraiato su un letto a centro studio, ha voluto sottolineare come questa scelta abbia fortemente penalizzato gli ascolti. Questa edizione, infatti, non è stata un successo in termini di ascolti. Chiambretti ha inoltre detto addio al format: “La trasmissione del 23 maggio sarà l’ultima, poi mai più“.

Il campionato della Serie A, infatti, si concluderà proprio domenica 22 maggio, portando a termine anche l’avventura di Piero Chiambretti al timone del programma di approfondimento sportivo in onda su Italia 1. Non sappiamo se il programma sarà confermato nei palinsesti televisivi per la prossima stagione.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004