Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Guerra nucleare in Italia? Una strage secondo la previsione di Archivio Disarmo

guerra nucleare italia

Guerra nucleare Italia. Il conflitto tra Russia e Ucraina vive fasi di trepidazione. La controffensiva di Kiev ha fatto storcere il naso a Putin, che perde uomini e territori. Il presidente russo ha minacciato l’utilizzo del nuclare. Ma in caso di guerra nucleare quali sarebbero le conseguenze per il nostro paese? Uno studio di Iriad-Archivio Disarmo, sulla base del modello elaborato da Alex Wallerstein e applicato dall’Università di Princeton, ha rivelato quali sarebbero le conseguenze e soprattutto gli obiettivi colpiti in Italia. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Guerra nucleare, l’America fa scorta di un farmaco anti-radiazioni: cosa sta succedendo

Guerra nucleare in Italia, quali sarebbero gli obiettivi

Il pericolo di una guerra nucleare è sempre imminente. Da un momento all’altro, infatti, il presidente russo, Vladimir Putin, potrebbe decidere di ricorrere al nucleare per porre fine al conflitto con l’Ucraina. Le conseguenze ovviamente sarebbero terribili. Secondo uno studio di Iriad-Archivio Disarmo, che ha utilizzato il modello elaborato da Alex Wallerstein e applicato dall’Università di Princeton, ci potrebbero essere addirittura 34 milioni di vittime in tutto il mondo.

L’utilizzo del nucleare, infatti, non colpirebbe solo l’Ucraina e la Russia, bensì anche l’Europa e il mondo. Anche l’Italia, dunque, corre il rischio in caso di guerra nucleare. Iriad-Archivio Disarmo ha rivelato quali sarebbero gli obiettivi colpiti dai nemici in caso di guerra nucleare. Nel mirino finirebbero in primis le basi Nato di Ghedi (Brescia) e Aviano (Pordenone), che ospitano circa 40 testate nucleari. Ulteriori bersagli potrebbero essere le altre basi e comandi militari Nato, come quelli di Vicenza, Livorno, Gaeta, Napoli, Taranto e Sigonella. Di seguito, invece, vi sveliamo quali sarebbero le terribili conseguenze. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Attacco nucleare in Italia, il piano nazionale per affrontare l’emergenza: “Mai letta una cosa simile”

Le terribili conseguenze

In caso di guerra nucleare, come abbiamo spiegato, anche l’Italia purtroppo potrebbe recitare la sua parte. Sopra abbiamo svelato quali potrebbero essere gli obiettivi colpiti dai nemici. Adesso, invece, vi diciamo quali sarebbero le conseguenze.

Stando alla previsione di Iriad-Archivio Disarmo, il bombardamento russo provocherebbe almeno 55mila morti e oltre 190mila feriti. La gran parte delle vittime deriverebbe dai bombardamenti degli obiettivi sopracitati: a Napoli ci sarebbero circa 21mila morti e 109mila feriti, a Vicenza 12mila morti e 45mila feriti, a Gaeta 12mila morti e 5mila feriti, a Taranto 7500 morti e quasi 27mila feriti.

Oltre alle vittime, ovviamente, ci sarebbero conseguenze pesanti anche da punto di vista economico con il blocco di infrastrutture e di centri nevralgici, oltre a quello ambientale, provocato dal fall out nucleare e dalla persistenza delle radiazioni.
Francesca Ferruggia, segretario generale di Archivio Disarmo, ha sottolineato: “Prevedere lo scenario peggiore non significa contribuire a determinarlo ma, al contrario, contribuire a prevenirlo. Come noi e con molti più mezzi di noi, confidiamo che allo stesso obiettivo stiano lavorando i governi, le organizzazioni internazionali di cui fa parte l’Italia e le Nazioni Unite”.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure