Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Guerra nucleare, l’America fa scorta di un farmaco anti-radiazioni: cosa sta succedendo

Guerra nucleare, l’America fa scorta di un farmaco anti-radiazioni: cosa sta succedendo

America farmaco anti radiazioni

Social. Guerra nucleare, l’America compra un farmaco anti-radiazioni: cosa sta succedendo. La guerra in Ucraina è arrivata al 226° giorno. Il presidente Usa Joe Biden ha dichiarato: “Putin non sta scherzando sul nucleare”. La situazione in Russia sembrerebbe essere sempre più caotica, emblematica è stata la protesta dei 500 militari spediti al fronte che hanno lamentato mancanza di cibo e indumenti adatti alla battaglia, crescono i timori per una possibile escalation atomica di Mosca viste le recenti difficoltà sul campo. In questi giorni gli Stati Uniti avrebbero fatto scorta di Nplate: vediamo nel dettaglio cosa sta accadendo. (Continua a leggere dopo la foto)

America farmaco anti radiazioni

Leggi anche –> “Otto e Mezzo”, la dissidente russa Belotserkovskaya parla di “guerra nucleare”: pubblico sconvolto

Guerra nucleare, l’America compra un farmaco anti-radiazioni: cosa sta succedendo

Gli Stati Uniti avrebbero speso ben 290 milioni di dollari per il farmaco Nplate, un medicinale che serve a trattare la sindrome da radiazioni acute (ARS). Lo riporta la Health and Human Services (HSS) degli Usa, confermando che si tratta del primo acquisto del prodotto. Il prodotto sarebbe stato acquistato dopo le minacce di Putin sull’utilizzo dell’arma nucleare e per questo motivo la notizia non è minimamente rassicurante. Il governo americano, però, ha voluto rassicurare tutti, puntualizzando che l’acquisto di Nplate non ha nulla a che fare con la guerra in Ucraina. Un portavoce dell’HSS in un’intervista a The Telegraph, come riportato da Libero, ha spiegato: “Questo fa parte del nostro lavoro per la preparazione e la sicurezza radiologica. Non è stato accelerato dalla situazione in Ucraina”. Vediamo ora insieme le parole sul comunicato dell’HSS. (Continua a leggere dopo la foto)

Il comunicato dell’HSS

Sempre come riportato da Libero, nel comunicato dell’HSS sull’acquisto del Nplate da parte degli Usa si legge: “La fornitura serve per salvare vite umane in caso di emergenze radiologiche e nucleari. L’ARS, nota anche come malattia da radiazioni, si verifica quando l’intero corpo di una persona è esposto a un’elevata dose di radiazioni che raggiunge gli organi interni in pochi secondi. I sintomi delle lesioni da ARS includono una ridotta coagulazione del sangue a causa della bassa conta piastrinica, che può portare a un sanguinamento incontrollato e pericoloso per la vita. Per ridurre il sanguinamento indotto dalle radiazioni, Nplate stimola la produzione di piastrine da parte del corpo. Il farmaco può essere usato per il trattamento di adulti e bambini”.

Leggi anche –> “Otto e mezzo”, l’annuncio di Massimo Giannini: “Cosa succederebbe nei primi 45 minuti di una guerra nucleare”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure