Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Caso Liliana Resinovich, svelati i risultati dell’autopsia: ecco com’è morta

Caso Liliana Resinovich, svelati i risultati dell’autopsia: ecco com’è morta

Caso Liliana Resinovich risultati autopsia

Social. Caso Liliana Resinovich, svelati i risultati dell’autopsia: ecco com’è morta. È stata depositata la consulenza medico legale dei periti incaricati dalla Procura per fare luce sulla morte della 63enne triestina. Il corpo della donna, scomparsa il 14 dicembre 2021, è stato poi trovato il 5 gennaio 2022 nell’area boschiva dell’ex Ospedale psichiatrico di San Giovanni. Il cadavere era avvolto in tre sacchi neri: uno attorno al corpo e due, più piccoli, le cingevano la testa. Ora finalmente si sanno le cause precise che hanno portato al decesso di Liliana. (Continua a leggere dopo la foto)

resinovich
Liliana Resinovich

Leggi anche –> Caso Liliana Resinovich, l’avvocato rompe il silenzio: “Non è suicidio”

Caso Liliana Resinovich, svelati i risultati dell’autopsia: ecco com’è morta

Il pubblico ministero Maddalena Chergia aveva chiesto ai due consulenti di indicare l’epoca della morte e le cause che l’hanno determinata. La consulenza medico legale è stata depositata oggi 31 Ottobre 2022. A quanto apprende l’Ansa, nella relazione si parla di “morte asfittica tipo spazio confinato (plastic bag suffocation), senza importanti legature o emorragie presenti al collo” e il decesso risalirebbe “a 48-60 ore circa prima del rinvenimento del cadavere stesso”. Inoltre, il cadavere “non presenta lesioni traumatiche possibili causa o concausa di morte, con assenza per esempio di solchi e/o emorragie al collo, con assenza di lesioni da difesa, con vesti del tutto integre e normo indossate, senza chiara evidenza di azione di terzi”.

In sostanza, le evidenze emerse dagli accertamenti autoptici sarebbe compatibili con l’ipotesi del suicidio. A questo punto, sarà la Procura a dover valutare “se le indagini preliminari possano dirsi completate o se invece siano opportune ulteriori attività onde non lasciare nulla d’intentato per fare piena luce sull’episodio”, concludono i consulenti. (Continua a leggere dopo la foto)

Cosa accadrà ora?

Dopo mesi di indagini sembra proprio che il caso Liliana Resinovich sia giunto ad una svolta: Liliana è morta per soffocamento e l’ipotesi del suicidio sembrerebbe essere quella più plausibile. Ovviamente, nella nota, come riportato dall’Ansa, però, il Procuratore, Antonio De Nicolo, spiega che nel decidere bisognerà considerare i cambiamenti che verranno introdotti dalla imminente entrata in vigore della riforma penale e le carenze nell’organico dei magistrati.

Leggi anche –> Caso Liliana Resinovich, l’ultimo tassello per risolvere il puzzle

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure