Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Il duro sfogo di Re Carlo: c’entrano i figli di Harry e Meghan

Social. Il duro sfogo di Re Carlo: c’entrano i figli di Harry e Meghan. Carlo III è il re del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri quattordici reami del Commonwealth. Ha avuto due matrimoni: con Diana Spencer (1981), dalla quale divorziò nel 1996, e con Camilla Shand (2005). Dalle prime nozze ha avuto due figli: William e Harry. Con il secondo genito i rapporti non sono idilliaci e per questo Re Carlo sembrerebbe aver avuto uno sfogo molto duro per quanto riguarda i suoi nipoti. (Continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Kate Middleton come sta: la triste indiscrezione sulla chemioterapia

Leggi anche: Re Carlo e il tumore, le parole della regina Camilla preoccupano

Leggi anche: Kate Middleton si scusa con una lettera: ecco per cosa

Leggi anche: Re Carlo, la nuova decisione su Harry e Meghan spiazza tutti: cosa succede

Il duro sfogo di Re Carlo: c’entrano i figli di Harry e Meghan

Harry e Meghan si sono sposti il 19 maggio 2018 nella cappella di San Giorgio nel Castello di Windsor. Il 15 ottobre 2018 Kensington Palace ha annunciato che la coppia era in attesa del primo figlio, nato il 6 maggio 2019 al Portland Hospital di Westminster, un maschio, chiamato Archie Harrison. Il 4 giugno 2021 al Santa Barbara Cottage Hospital in California, è nata Lilibet Diana, la secondogenita della coppia. Nel gennaio 2020 Meghan e il marito hanno annunciato la volontà di ritirarsi dagli incarichi pubblici della famiglia reale e di voler diventare finanziariamente indipendenti, rinunciando al Sovereign Grant, una sorta di appannaggio reale, trasferendoso prima in Canada e poi in California. Questa decisione ha logorato i rapporti con Re Carlo, il quale avrebbe detto la sua sull’argomento nipoti.

“Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva”

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure