Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Melito, cadavere di un professore trovato nel cortile della scuola: cos’è successo

Melito, cadavere di un professore trovato nel cortile della scuola: cos’è successo

Melito cadavere professore

Social. Melito, cadavere di un professore trovato nel cortile della scuola: cos’è successo. Una tragica scoperta è avvenuta a Melito, un comune italiano di 37 904 abitanti della città metropolitana di Napoli in Campania. Nella tarda serata di ieri, 27 Settembre 2022, presso l’istituto scolastico “Marino-Guarano” di via delle Magnolie è stato ritrovato il corpo senza vita del professor Marcello Toscano, 64 anni. Sul posto sono giunte immediatamente le Forze dell’Ordine, le quali stanno indagando su quanto accaduto. Vediamo insieme una prima ricostruzione dei fatti. (Continua a leggere dopo la foto)

Melito cadavere professore
Melito omicidio

Leggi anche –> Terribile omicidio in Egitto, lui la uccide perché rifiutato: la condanna è brutale

Melito, cadavere di un professore trovato nel cortile della scuola: cos’è successo

Omicidio a Melito, comune dell’hinterland di Napoli, dove è stato rinvenuto il corpo senza vita di Marcello Toscano, 64 anni, insegnante di sostegno ed ex consigliere comunale di Mugnano dal 2015 al 2020. Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 22.30 all’esterno dell’istituto scolastico “Marino-Guarano” di via delle Magnolie. Come riportato da Today, il cadavere sarebbe stato trovato dalla figlia che non vedendo rincasare il padre sarebbe uscito a cercarlo, trovandolo poi morto dietro un cespuglio, nel cortile della scuola dove insegnava. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Marano e Mugnano, i quali dopo aver svolto alcune indagini hanno fatto una prima ricostruzione dei fatti, cercando di dare una spiegazione al brutale gesto. (Continua dopo le foto)

Melito omicidio
Ris Carabinieri

L’ipotesi di aggressione con un’arma bianca

Il corpo dell’uomo si presentava con ferite di arma da taglio. Per questo motivo i Carabinieri hanno ipotizzato un’aggressione con un’arma bianca. Marcello Toscano potrebbe essere stato aggredito con un coltello o comunque con un’arma dotata di lama. Al momento il movente del delitto è sconosciuto, così come la dinamica dei fatti. Nessuna ipotesi può essere esclusa dal tentativo di rapina fino ad un’aggressione premeditata. Le indagini proseguono e i Carabinieri hanno acquisito anche le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza installate in zona. Nei prossimi giorni la scuola resterà chiusa.

Leggi anche –> Delitto di Garlasco, le parole di Alberto Stasi condannato per l’omicidio di Chiara Poggi

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure