Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Alessandro Orsini sollevato dall’incarico: cosa è successo al prof filo Putin onnipresente in Tv

Alessandro Orsini sollevato dall’incarico: cosa è successo al prof filo Putin onnipresente in Tv

Brutte notizie per Alessandro Orsini: il contratto del suo incarico non è stato rinnovato. Il professore, dunque, non ricoprirà più il suo ruolo. Ma dietro il mancato rinnovo c’è un motivo ben preciso. In questo articolo vi spieghiamo nei dettagli cos’è successo con il professore filo-Putin onnipresente nella televisione italiana. (Continua dopo la foto…)

Chi è Alessandro Orsini

Alessandro Orsini è direttore e fondatore dell’Osservatorio sulla sicurezza internazionale della Luiss e del quotidiano Sicurezza Internazionale, oltre che professore associato nel dipartimento di Scienze Politiche della Luiss, dove insegna Sociologia generale e Sociology of terrorism. È inoltre membro del comitato “scenari futuri” dello Stato maggiore della Difesa, mentre dal 2013 al 2016 è stato direttore del Centro per lo studio del terrorismo dell’università di Roma “Tor Vergata”.

Di recente è divenuto popolare in seguito ad alcune sue dichiarazioni sulla guerra in Ucraina ed in particolare su Vladimir Putin. Molti l’hanno accusato di essere un sostenitore del presidente russo. Orsini è divenuto noto anche per le sue innumerevoli partecipazioni televisive. È stato ospite di programmi molto importanti come “Piazzapulita” su La7 o “Cartabianca” su Rai 3. Proprio in merito alla sua ospitata in Rai, sono scoppiate numerose polemiche relativamente al compenso percepito dal professore. La tv di stato ha così deciso di non voler dar seguito al contratto con Orsini. (Continua dopo la foto…)

“Cartabianca”, Orsini sollevato dall’incarico: la replica furiosa di Bianca Berlinguer

“Cartabianca”, Alessandro Orsini parla del fascismo: gelo in studio

Orsini ha perso l’incarico

La Luiss ha deciso di non rinnovare il contratto ad Alessandro Orsini. Il famoso professore, dunque, al momento non sarebbe più il direttore dell’Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale della Luiss. Dietro il mancato rinnovo, però, ci sarebbe un motivo ben preciso. Come riporta infatti il “Corriere della Sera”, “l’accordo di collaborazione con Eni per la realizzazione dell’Osservatorio affidato dall’ateneo al professor Alessandro Orsini è giunto a scadenza da circa due mesi e non sarà rinnovato”. La notizia è stata confermata anche in una nota dall’università. “I canali di comunicazione dell’Osservatorio, incluso il sito internet ‘sicurezza internazionale’, da oggi non sono più attivi”, si legge nella nota pubblicata dalla Luiss. La notizia sicuramente renderà triste qualcuno. Orsini negli ultimi giorni ha ricevuto parecchie critiche, ma possiede anche molti estimatori.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor