Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Elena Del Pozzo, l’ultima inquietante voce: l’ha uccisa per queste foto

Elena Del Pozzo, l’ultima inquietante voce: l’ha uccisa per queste foto

Le indagini sull’uccisione della piccola Elena Del Pozzo sono ancora in corso, ma prende sempre più forma l’ipotesi che la madre, Martina Patti, si sia armata di coltello per timore di essere “rimpiazzata” nel cuore della figlia dalla nuova compagna del padre. Per gli inquirenti il movente potrebbe essere proprio quello della gelosia. (continua a leggere dopo le foto)

Elena del pozzo

Elena Del Pozzo, l’ultima inquietante voce: l’ha uccisa per queste foto

Con Alessandro Nicodemo Del Pozzo, il papà della piccola di un anno più grande, la storia d’amore era naufragata da tempo. Lui si era rifatto una vita, abitava con la nuova compagna. Con la famiglia dell’uomo Elena Del Pozzo pare avesse un rapporto stupendo: «Elena era meravigliosa, sua madre aveva un atteggiamento autoritario e aristocratico, non mostrava segni di affetto e non era empatica, nemmeno nei confronti della bambina. Non rispondeva mai al telefono alle mie chiamate e decideva lei quando portarci la bambina. Quando litigavano, Elena non voleva andare via da casa nostra. Un giorno la mamma le stava dando botte e gliela abbiamo dovuta togliere dalle mani. L’abbiamo accompagnata a scuola e le ho detto: Nessuno ti vuole bene più di me. Lei mi ha guardata e mi ha fatto capire che aveva capito», le parole della nonna Rosaria Testa. E proprio da lei la piccola ha trascorso la serata prima di morire. (continua a leggere dopo le foto)

omicidio Elena

Elena

La piccola aveva trascorso la serata avanti con i nonni paterni

Come rivela “Più Donna”, con i nonni paterni Elena Del Pozzo ha trascorso la sua ultima notte: aveva dormito a casa loro ed era contenta, si divertiva con la famiglia del papà e con la nuova compagna di questi. Le foto erano state pubblicate sui social e quegli scatti avrebbero suscitato la rabbia di Martina Patti. A far scattare la furia omicida forse il racconto della bimba della serata avanti trascorsa in allegria. Al momento però non si tratta che di ipotesi (continua a leggere dopo le foto)

caso Elena

L’avvocato di lei ha parlato di un interrogatorio drammatico

«Quando ho preso mia figlia all’asilo siamo andate a casa mia, Elena ha voluto mangiare un budino poi ha guardato i cartoni animati dal mio cellulare. Io intanto stiravo… in serata saremmo dovute andare da un mio amico per il suo compleanno ed Elena era contenta… poi siamo uscite per andare a casa di mia madre, ma poi ho rimosso tutto», la confessione della donna alle forze dell’ordine. «Non ricordo se ho portato con me qualche oggetto da casa. All’incirca erano le 14.30, siamo andate nel campo che ho indicato ai carabinieri», ha proseguito. «Non ricordo di aver fatto del male alla bambina, ricordo solo di aver pianto tanto», ha sottolineato la 24enne. Il legale della donna, Gabriele Celesti, ha parlato di «un interrogatorio drammatico». Una «donna distrutta e molto provata che ha fatto qualcosa che neppure lei pensava di poter fare». Leggi anche l’articolo —> Omicidio Elena Del Pozzo, la confessione della madre: “Ho un ricordo annebbiato”

 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004