Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Nuova tv digitale, cosa cambia dall’8 marzo 2022: tutte le informazioni utili

Nuova tv digitale, cosa cambia dall’8 marzo 2022: tutte le informazioni utili

Grossi cambiamenti in arrivo per tutti i telespettatori. A partire dal martedì 8 marzo 2022 sarà attivata in tutta Italia la codifica Mpeg-4 per la trasmissione di tutti i programmi delle emittenti televisive nazionali. Come spiegato in questi giorni dal ministero dello Sviluppo Economico, “i canali che verranno trasmessi in Mpeg-4 e visibili in alta qualità saranno posizionati tra il numero 1 e 9 e dal numero 20 del telecomando”. Molti utenti però si stanno già facendo prendere dal panico a causa di questa grossa novità, com’è successo ad esempio nella giornata di ieri 4 Marzo 2022 a Torino. Molti telespettatori hanno scatenato il caos sui social. Vediamo cos’è successo. (Continua a leggere dopo la foto)

Nuova tv digitale, cosa cambia dall’8 marzo 2022: tutte le informazioni utili

Nella giornata di ieri 4 Marzo 2022 è stato lanciato un vero e proprio allarme sui social del Piemonte. I cittadini, soprattutto nell’area del Torinese, infatti, sui vari gruppi, hanno scritto: “Aiuto, in TV si vedono solo i canali Rai, Mediaset è sparita, non si vede più nulla”. Ma cosa stava accadendo? Da gennaio è partito il processo di refarming in tutto il Piemonte occidentale. E nella giornata di ieri in questa zona sono state riorganizzate le frequenze relative ai principali canali RAI (Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rai News e le programmazioni regionali). I telespettatori piemontesi dovranno quindi eseguire una doppia risintonizzazione dei canali, in modo tale che dall’8 marzo 2022 in Piemonte tutti i canali televisivi delle emittenti nazionali saranno visibili in alta qualità sul digitale terrestre. Vediamo nel dettaglio come funziona la nuova tv digitale. (Continua a leggere dopo la foto)

“Al via al passaggio alla nuova codifica Mpeg-4”

Da martedì 8 marzo 2022 sarà attivata in tutta Italia la codifica Mpeg-4 per la trasmissione di tutti i programmi delle emittenti televisive nazionali. Per visualizzare correttamente i canali con la nuova codifica sarà necessario avere un televisore o un decoder che supporti l’Hd, cioè l’alta definizione. Inoltre, dall’8 marzo, è consigliato effettuare una risintonizzazione del decoder e della tv. Per quanto riguarda la Rai, dall’8 marzo tutti i programmi saranno trasmessi con la nuova codifica Mpeg-4, sulle vecchie e nuove frequenze, e Rai 1, Rai 2 e Rai 3 saranno visibili in alta qualità. Il passaggio al codec Mpeg-4 dei canali delle TV locali avverrà per aree geografiche in contemporanea con il calendario stabilito dal decreto Road Map per le operazioni di attivazione delle nuove frequenze previste per ognuna delle medesime aree.

Tag:

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004