Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Striscia la Notizia”, la frase più volgare di sempre, Myrta Merlino: “Deve essere seppellito dalle sue parole”

Nella serata di ieri, martedì 17 maggio, “Striscia la Notizia” ha mandato in onda un servizio che dimostra come in Italia il maschilismo sia ancora un grande problema culturale. Ci ha pensato l’inviata Rajae Bezzaz che ha riportato alla luce uno scandalo di qualche anno fa, quando il tema del catcalling e più in generale degli insulti e delle violenze verbali sulle donne non era ancora così sentito come oggi.

Striscia la Notizia maschilismo

“Striscia la Notizia”, maschilismo: la frase orrenda di Nicola Lagioia

Nicola Lagioia, stimatissimo scrittore plurivincitore del Premio Strega e soprattutto potente direttore del Salone del Libro di Torino, ha pronunciato una frase orrenda, tempo fa. La vittima dell’insulto sessista era la scrittrice Melissa Panarello, nome d’arte Melissa P. “Con lei c’è una sola casa da fare. La prendi, la metti a 90 appoggiata a un tavolo. Poi prendi Lolita di Nabokov, strappi le pagine e gliele infiili una per una nel c***o! Dopo un po’ per osmosi qualcosa assimila per forza”.

“Il paludato mondo della letteratura alta, comandato dagli uomini, si era indignato”, ha ricordato la Bezzaz. Di sicuro, ha sottolineato l’inviata di Striscia, con La Gioia gli intellettuali sono stati molto più morbidi che con altri protagonisti di simili eccessi ma meno protetti “e costretti ancora oggi a chiedere scusa”.

Leggi anche: Romina Power, il retroscena sulla relazione con Al Bano: “La prima volta…”

I commenti delle donne alla frase di Lagioia

“Chissà perché con le donne si finisce sempre a parlare di metterle a 90 e fare aprire le gambe”, ha voluto sottolineare Myrta Merlino, che ha aggiunto: “Chi lo ha detto deve essere seppellito dalle sue parole”. “Mi mancava questa perla”, ha detto sgranando gli occhi Lidia Ravera. “Una storia brutta tutta”, secondo Simonetta Agnello Hornby. Anche Chiara Gamberale, visibilmente imbarazzata ha commentato: “Frase che offende più chi la dice”. Non ha dubbi poi l’onorevole Laura Boldrini. “Una cosa sconcia, oscena, feroce”.

L’unica a tacere è Melissa Panarello. Anni fa aveva reagito alle offese ma adesso non parla più. Forse sarà perché ora collabora a un podcast con la moglie di Lagioia, Chiara Tagliaferri, presentato proprio al Salone del libro di Torino.

 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004