Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Liliana Resinovich, lo sfogo del marito: “Su di me e mio figlio solo fango”

Dopo la morte di Liliana Resinovich, il marito è stato travolto da una marea di accuse, nonostante al momento non sia indagato dalla procura di Trieste. Nelle ultime ore, Sebastiano Visintin si è lasciato andare ad un duro sfogo, come riporta Il Piccolo: “Io mi sto consumando, perché oltre al dolore devo reggere il fango che stanno buttando addosso prima a me e ora anche a mio figlio”. (Continua dopo la foto…)

La morte di Liliana Resinovich

Liliana Resinovich è scomparsa il 14 dicembre 2021. L’allarme è stato lanciato dal fratello, allarmato dal fatto che il marito della Resinovich non la vedesse da qualche ora. Dopo molti giorni di ricerche, il corpo di Liliana è stato ritrovato nel boschetto dell’ex Ospedale Psichiatrico di San Giovanni, riconosciuto poi dal fratello. Liliana era una donna di 63 anni pensionata. Dopo la sua morte è stata aperta un’inchiesta per omicidio. La causa della morte, infatti, sarebbe soffocamento. Il suo corpo è stato ritrovato in due grandi sacchi neri e la sua testa avvolta in due sacchetti di nylon trasparenti.

Il corpo di Liliana non ha riportato alcun segno di violenza, di percosse o di abuso sessuale. Non sembrerebbe un omicidio, ma la Procura vuole vederci chiaro. Gli inquirenti credono che il cadavere possa esser stato portato sul luogo del ritrovamento in un momento successivo alla morte. In questa settimane gli inquirenti si sono soffermati sul marito di Liliana, Sebastiano Visentin. La mattina della scomparsa, Liliana pare avesse un appuntamento con Claudio Sterpin, 82enne con il quale sembra intrattenesse una relazione. Secondo quanto è emerso dalle indagini, Liliana avrebbe voluto lasciare suo marito per intraprendere a tutti gli effetti una storia d’amore con Sterpin. (Continua dopo la foto…)

Caso Denise Pipitone, nuovi spunti di indagine dall’ex pm Angioini

Le parole del marito

Dopo la morte di Liliana Resinovich, il marito della donna ovviamente è stato travolto dalle critiche. Molti pensano che sia stato lui ad uccidere la moglie. Qualcuno ha additato anche il figlio. Adesso Visentin esce allo scoperto e si lascia andare ad un duro sfogo: “Io mi sto consumando, perché oltre al dolore devo reggere il fango che stanno buttando addosso prima a me e ora anche a mio figlio”. Visentin dichiara inoltre di aver perso molti chili.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure