Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Matteo Viviani Instagram, la foto dopo la terza dose scatena il web

Matteo Viviani Instagram, la foto dopo la terza dose scatena il web

Matteo Viviani si è fatto conoscere dal pubblico televisivo italiano grazie al suo ruolo come inviato per il programma Le Iene. Poche ore fa ha deciso di postare su Instagram uno scatto dopo essersi recato in un centro vaccinale per ricevere la terza dose di vaccino. Questo post ha letteralmente scatenato una marea di polemiche e gli haters lo hanno attaccato perchè non ritengono giuste le sue parole. Sotto la foto è iniziata una vera e propria guerra a colpi di commenti più o meno consoni. Vediamo ora nel dettaglio cosa ha scritto Matteo Viviani su Instagram e le risposte dei vari utenti iscritti al famoso social. (Continua a leggere dopo la foto)

Matteo Viviani insultato su Instagram, la foto dopo la terza dose scatena il web

Lo storio inviato de Le Iene Matteo Viviani ha postato su Instagram una sua foto in macchina mentre riceve la terza dose di vaccino. La iena ha descritto il tutto così (vai al post): «Terza dose fatta! In realtà ciò che ho fatto non è semplicemente un vaccino; è anche un gesto, o meglio, l’unico gesto che in questo momento distingue le persone intelligenti da quelle deficienti che, per altro, stanno mettendo a repentaglio il futuro di tutti noi. Quest’è». L’aggettivo “deficienti” riferito molto probabilmente ai no-vax non è passato inosservato e in pochi minuti ha scatenato l’ira funesta degli haters. Il web ha iniziato a insultare la Iena minacciando di togliergli anche il “segui” sui social. Un botta e risposta durante il quale sono volate anche parole pesanti. Vediamo insieme i commenti contro Matteo Viviani. (Continua a leggere dopo la foto)

La reazione degli haters

Sotto il post su Instagram della Iena Matteo Viviani si è scatenata una vera e propria guerra. Insulti e odio hanno caratterizzato i commenti ricevuti dal volto storico de Le Iene. Tra i vari messaggi si legge: «Personaggi pubblici che alimentano odio», «Deficiente mi sembra esagerato. Tu sei libero di fare quello che vuoi ma non libero di offendere in maniera gratuita le persone. Sappi che dietro ogni scelta ci sono motivi che non conosci. Abbiate rispetto. Non fate i giudici o i paladini della giustizia perché non state salvando nulla. Nemmeno voi stessi. Non siete Dio. Comportatevi da comuni mortali invece di sentirvi in diritto di credervi privilegiati. State facendo un vaccino, no un miracolo!», «Tolgo immediatamente il segui…non lo meriti con queste parole!», «Che frase tristissima. Delete» e «Uscita penosa e vergognosa…tutti complici di un sistema corrotto».

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004