Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Pierluigi Pardo, il telecronista è diventato padre a 48 anni: il lieto annuncio poco fa

Pierluigi Pardo, il telecronista è diventato padre a 48 anni: il lieto annuncio poco fa

Pierluigi Pardo, classe 1974, è un giornalista, conduttore televisivo e telecronista sportivo italiano. Per Sky ha commentato le principali partite del campionato di Serie A, della Lega Pro, della Premier League e della UEFA Champions League. Dal 16 settembre 2013 al 9 marzo 2020 ha condotto TikiTaka – Il calcio è il nostro gioco, trasmesso in seconda serata su Italia 1 e Canale 5. Dal 2018 è diventato un volto noto di DAZN. Oltre alla sua vita professionale, anche quella privata va a gonfie vele. Da poche ore Pierluigi Pardo è diventato padre a 48 anni: il lieto annuncio ha commosso i fan. (Continua a leggere dopo la foto)

Pierluigi Pardo, il telecronista è diventato padre a 48 anni: il lieto annuncio poco fa

Il telecronista di DAZN Pierluigi Pardo è diventato padre in queste ore. Lui e la sua compagna, la direttrice della Triennale di Milano Lorenza Baroncelli hanno dato alla luce un bellissimo maschietto. L’annuncio del lieto evento è arrivato attraverso i social con un post condiviso da tutti e due i genitori. Il telecronista ha condiviso una scatto tra mamma e figlio commentandolo così: “Eccomi qui (Can You imagine a love that is so proud?)”. Tantissimi i messaggi d’auguri da parte di amici, colleghi e fan. Tra i vari commenti si legge: “Auguroni!”, “Benvenuto al mondo piccolino di mamma e papà”, “Congratulazioni Pier”, “Ti somiglia in una maniera clamorosa” e ancora “Qui si che c’è tantissima QUALITÀ”. Vediamo le parole della neo-mamma pronunciate su Instagram pochi giorni prima del parto. (Continua a leggere dopo la foto)

Le parole di Lorenza Baroncelli

Prima di prepararsi al parto, Lorenza Baroncelli, ha salutato così la Triennale di Milano su Instagram: “Oggi si conclude la mia esperienza alla Triennale di Milano. Un percorso pieno di enormi soddisfazioni. Penso a mostre di successo come “Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist”, “Magistretti, architetto milanese”, “Carlo Aymonino, fedeltà al tradimento”, “Broken Nature”, “i diari di Giancarlo de Carlo”, (e ce ne sarebbero tantissime altre). Sono molto orgogliosa di esperimenti radicali come “OooOoO“, lo Skatepark disegnato da Koo Jeong A, al progetto di rigenerazione del carcere di San Vittore e il Decameron, che ci hanno permesso di portare l’istituzione nelle periferie della città e rilanciarla durante i mesi bui della pandemia. Quattro anni di idee, successi, discussioni, ostacoli, risate, fatica, feste, incontri per cui ringrazio Stefano Boeri , la squadra dei dipendenti di Triennale e tutti i curatori, artisti, architetti, tecnici, stagisti che ho incontrato. Quattro anni durante i quali ho conosciuto un meraviglioso compagno di viaggio con cui, tra poche settimane, inizierò il progetto più importante della mia vita. Ed è maschio.”

Pier Silvio Berlusconi, conoscete la figlia? Somiglia molto a lui

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004