Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Morte Piero Sonaglia, aperta un’inchiesta: com’è morto l’assistente di Maria De Filippi?

Morte Piero Sonaglia, aperta un’inchiesta: com’è morto l’assistente di Maria De Filippi?

La morte di Piero Sonaglia ha sconvolto l’ambiente televisivo. Egli lavorava come assistente a Mediaset, fianco a fianco da anni a Maria De Filippi. È deceduto all’età di 51 anni, al termine di una partita di calcetto sul campo di via Amenduni a Ostia. La Procura nel frattempo ha aperto un’inchiesta per far luce su quanto accaduto. (Continua dopo la foto…)

Chi era Piero Sonaglia

Piero Sonaglia è stato lo storico assistente di Maria De Filippi, presenza fissa di programmi famosi come “Amici”, “C’è Posta per Te”, “Uomini e donne” e “Tu sì que vales”. Per anni Piero ha lavorato alla rete del Biscione, sin dai tempi dell’indimenticabile “Corrida”. Ha vissuto ad Ostia fino al giorno della sua morte, il 1° aprile scorso. La notizia della sua morte è stata annunciata dal regista Roberto Cenci. Piero è morto all’età di 51 anni, al termine di una partita di calcetto sul campo di via Amenduni a Ostia, probabilmente a causa di un malore. Si è parlato di presunta malattia, ma sarebbe deceduto per un “infarto da trauma”, secondo quanto riportato da “Canale Dieci”. Al momento della tragedia si sarebbe trovato anche uno dei suoi quattro figli. Per capire le cause della sua morte la Procura ha aperto un’inchiesta. (Continua dopo la foto…)

Piero Sonaglia, com’è morto lo storico assistente di studio di Maria De Filippi

L’inchiesta sulla sua morte

La Procura ha aperto un’inchiesta sulla morte di Piero Sonaglia, storico assistente Mediaset deceduto a 51 anni la sera del primo aprile scorso. Sulla vicenda sono stati disposti gli accertamenti necessari per far luce su quanto accaduto. Secondo il medico, l’ipotesi è che Piero sia morto a causa di un infarto oppure per un possibile trauma subito nello scontro con un altro giocatore sul campo. Sulla salma è stata disposta l’autopsia, che verrà eseguita all’istituto di Medicina legale dell’Università di Tor Vergata. I risultati aiuteranno gli inquirenti a far luce sulle cause esatte del decesso. Nei prossimi giorni seguiranno sicuramente aggiornamenti. Per il momento resta il profondo senso di amarezza e frustrazione. Piero la sera della sua morte stava partecipando ad una serata di sport e divertimento, che purtroppo si è trasformata in tragedia.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor