Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Addio a “Linea Bianca”? Perché il programma di Massimiliano Ossini è a rischio

Addio a “Linea Bianca”? Perché il programma di Massimiliano Ossini è a rischio

News Tv. Addio a “Linea bianca”? I cambiamenti climatici non sono cose su cui si può scherzare. Il rischio per il nostro Pianeta, per le generazioni future, è altissimo. È tempo che le parole lascino il posto ai fatti, altrimenti saremo costretti a vivere in futuro in un mondo decisamente diverso da quello odierno. Su alcuni siti italiani come “Televisionando” e “Libero Magazine” è stato riportato in queste ore l’appello accorato di un lettore del settimanale “Nuovo Tv” indirizzato ad Alessandro Cecchi Paone, giornalista e divulgatore scientifico che si è occupa per il magazine di una rubrica. Leggi anche l’articolo —> Paura a “Domenica In”, la Marcuzzi si gira di scatto: “Ma che succede?”

Addio a “Linea Bianca”? Perché il programma di Massimiliano Ossini è a rischio

L’allarme di un fan, che ha deciso di scrivere ad Alessandro Cecchi Paone, che tiene una seguitissima rubrica sul settimanale Nuovo Tv, non è esagerato: “Nevica sempre meno. Linea Bianca diventerà un documento storico?”, la domanda rivolta all’esperto di televisione, che è anche uno studioso e appassionato di natura. Dato che c’è sempre meno neve, davvero la trasmissione di Massimiliano Ossini corre un rischio? Dovremmo presto dire addio al programma dedicato alle bellezze della montagna? Un vero peccato, ma i cambiamenti climatici sono un’amara realtà. (continua a leggere dopo le foto)

La risposta di Alessandro Cecchi Paone ad un lettore di “Nuovo Tv”

Nella riflessione di un appassionato uscita sulla rivista Nuovo TV si legge “Un domani – ha scritto, parlando di Linea Bianca – questa trasmissione verrà riesumata per ricordare ai telespettatori com’era la Terra quando ancora in montagna nevicava? Ho fatto questa riflessione l’altro giorno, guardando il programma del bravo Massimiliano: se in futuro esisterà ancora la televisione, faranno vedere programmi come questo per ricordare quale paradiso stiamo distruggendo? Che tristezza!”. Nella risposta di Cecchi Paone poco spazio per la speranza: “La colpa della sua tristezza non è certo di Massimiliano, ma dei produttori di tutte le televisioni che non hanno affiancato ai programmi tradizionali come Linea Bianca, altrettanti spazi sul riscaldamento globale e sui cambiamenti climatici che stanno ormai trasformando il nostro pianeta”. (continua a leggere dopo le foto)

Addio a “Linea Bianca”? Con i cambiamenti climatici non si scherza

Fin dai tempi della sua celebre trasmissione La macchina del tempo, Cecchi Paone già parlava dei mutamenti del clima, che avrebbero messo a rischio il pianeta ma, conclude amaramente: “Evidentemente è stato tutto inutile”. Leggi anche l’articolo —> “Boomerissima” e Alessia Marcuzzi “massacrati”: “Il regno della banalità”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure