Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Domenica In”, Andrea Piazzolla ricorda Gina Lollobrigida: le sue parole sconvolgono il pubblico

“Domenica In”, Andrea Piazzolla ricorda Gina Lollobrigida: le sue parole sconvolgono il pubblico

Domenica In Andrea Piazzolla

News tv. Domenica In“, Andrea Piazzolla ricorda Gina Lollobrigida: le sue parole sconvolgono il pubblico. Luigia Lollobrigida, detta Gina è stata un’attrice italiana. La donna è venuta a mancare il 16 Gennaio 2023 a 95 anni. È stata diretta da registi italiani di grande spessore artistico come ad esempio Alessandro Blasetti, Vittorio De Sica, Pietro Germi, Alberto Lattuada, Carlo Lizzani, Mario Monicelli e Mario Soldati. Durante la sua carriera ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra i quali un Golden Globe per il film Torna a settembre, sette David di Donatello, tre Nastri d’argento, una stella sulla Hollywood Walk of Fame, oltre a una candidatura ai BAFTA per Pane, amore e fantasia. Durante la puntata di ieri, 22 Gennaio 2023, Andrea Piazzolla ha ricordato Gina, facendo una rivelazione sconcertante sulle sue condizioni di salute. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche –> Gina Lollobrigida, a chi spetta la sua eredità? Le testimonianze su Andrea Piazzolla

“Domenica In”, Andrea Piazzolla ricorda Gina Lollobrigida: le sue parole sconvolgono il pubblico

Il ricordo della grande Gina Lollobrigida a Domenica In. Nel corso della puntata di ieri, 22 Gennaio 2023, Mara Venier ha intervistato Andrea Piazzolla, assistente personale dell’attrice, che ha dichiarato: “Credo fosse martedì, adesso posso confondere i giorni, lei è andata a fare una tac in ospedale, l’ho accompagnata io, e l’avevo chiesta senza mezzo di contrasto. Quando siamo andati in ospedale, il medico ha detto ‘no la devo fare per forza con il contrasto'”. Poi Andrea Piazzola ha aggiunto: “Il mio rimpianto è sicuramente quello, di non aver detto di non essermi imposto in qualche modo, purtroppo da quello che si è capito, il contrasto le ha bloccato i reni, quindi la sera siamo tornati a casa e ho visto che non urinava, da lì sono andato in allarme ed ho chiamato subito tutti quelli che potevo chiamare che hanno provato a fare quello che si poteva e mi hanno detto ‘Andrea non c’è più possibilità, non c’è più da fare nulla’. Non ho accettato, quindi d’accordo col professore l’abbiamo subito ricoverata, la speranza è l’ultima a morire. Io avrei donato i miei anni a Gina, se fosse possibile, pur di vederla. È una vita talmente speciale, quella donna ha fatto delle cose incredibili”. (Continua a leggere dopo la foto)

Il rapporto con Milko Skofic

Andrea Piazzolla, assistente di Gina Lollobrigida finito in tribunale con l’accusa di circonvenzione di incapace, ha affrontato nel silenzio i funerali della diva a Roma e solo in questa occasione televisiva ha ricominciato a parlare. Un punto iniziale sui rapporti con il figlio Milko Skofic e il nipote Dimitri, poi su quelli con Javier Rigau: “Milko cresceva e non aveva una mamma tutta per lui e questo deve avergli causato più di un problema. Lei aveva un carattere molto forte, non scendeva mai a compromessi, purtroppo non sono riusciti mai a prendersi. Nel 2013 è iniziato l’incubo: quando abbiamo scoperto il matrimonio per procura con Rigau, il figlio non ha mai colto l’occasione che aveva per parlarsi con lei e capirsi davvero. Rigau aveva fatto cose molto gravi in Spagna e il figlio lo sapeva, eppure si è schierato dall’altra parte. […] Mi colpì molto una mail di Milko, che inviò alla mamma nel 2014 quando fece il primo ricorso come amministratore di sostegno, nella quale le scrisse ‘scusami ma l’ho dovuto fare per garantire un futuro a mio figlio’”.

Leggi anche –> Gina Lollobrigida, il figlio Milko Skofic racconta gli ultimi istanti della diva

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure