Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Non è l’Arena”, duro scontro tra Massimo Giletti e Pierpaolo Sileri

“Non è l’Arena”, duro scontro tra Massimo Giletti e Pierpaolo Sileri

A “Non è l’Arena”, il programma condotto da Massimo Giletti su La7, nella puntata di ieri, mercoledì 19 gennaio, il conduttore ha tirato fuori il discorso del grafico presentato da Roberto Speranza in conferenza stampa.  L’immagine doveva dimostrare l’efficacia dei vaccini dimostrando la differenza tra il numero dei vaccinati e quello dei no vax in terapia intensiva. Il grafico sui vaccini però conteneva un grottesco errore e lo scopo non è stato raggiunto. Dal grafico infatti sembrava che la differenza tra i vaccinati e i non vaccinati in terapia intensiva fosse irrisoria. Il ministro della Sanità ha fatto uno spot contro il vaccino. In studio a “Non è l’Arena”, Pierpaolo Sileri ha detto la sua sul grafico tanto discusso.

Non è l'Arena Massimo Giletti

Roberto Speranza e il grafico sballato

Il 10 gennaio il ministro della Salute Roberto Speranza ha partecipato a una conferenza stampa, insieme al presidente del Consiglio Mario Draghi, dove ha mostrato un’infografica dell’Istituto superiore di sanità sull’efficacia dei vaccini contro la Covid-19 nel prevenire il ricovero in terapia intensiva. Peccato però che l’immagine che doveva dimostrare che i no vax rischiano di più la terapia intensiva, ha generato l’effetto opposto. Paradossalmente, dunque, nonostante l’infografica volesse mostrare a colpo d’occhio l’efficacia dei vaccini nel prevenire i ricoveri in intensiva, l’immagine minimizza le differenze di rischio che ci sono tra i non vaccinati e i vaccinati.

Non è l'Arena Massimo Giletti

“Non è l’Arena”, Massimo Giletti scontro con Sileri sul grafico di Speranza

In studio a “Non è l’arena”, Massimo Giletti parla del grafico con Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute. “Questo è un grafico che è stato fornito al ministro Speranza – ha detto il grillino -. Guardi che se ci fossi stato lì io al suo posto avrei fatto lo stesso errore”. E dopo questa affermazione, Giletti è andato su tutte le furie. “Però sono io che rispondo al pubblico da casa, che dice è Giletti che è un cogl****. Forse è anche vero”, ha aggiunto. Poi Sileri ha subito replicato. “La figuraccia la facciamo tutti, perché anche io sono qui. Questo grafico non so nemmeno chi lo abbia preparato ma è così sciatto che chi lo ha preparato dovrebbe essere accompagnato alla porta. Il problema vero di questa sciatteria è che ha fatto perdere di vista la cosa più importante: ovvero che nel primo grafico era addirittura sottostimata la bontà della vaccinazione”.

Dunque Giletti ha voluto ricordare l’errore del grafico del ministro della Salute. “Se riusciamo a tornare al grafico originale, facciamo vedere che la sottostima a cui fa riferimento Sileri è proprio l’omino rosso: piccolo, troppo piccolo rispetto a quello che doveva essere in realtà”, ha spiegato il conduttore al pubblico. “Chi ha preparato questo grafico ha reso meno forte l’importanza della vaccinazione. Se qualcuno del mio ufficio mi avesse preparato un grafico così lo avrei accompagnato alla porta”, ha concluso il sottosegretario.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004