Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Bomba d’acqua in Italia, cosa sta succedendo e dove: paura tra i cittadini

Bomba d’acqua in Italia, cosa sta succedendo e dove: paura tra i cittadini

La primavera sembra non voler giungere in maniera definitiva in Italia. Nonostante siamo entrati nel mese di maggio il maltempo continua ad abbattersi sul Nostro Paese e il freddo sembra essere una costante di questi ultimi giorni. Nella giornata di ieri, 8 Maggio 2022, una bomba d’acqua si è abbattuta sulla Puglia creando numerosi disagi con le strade allagate e interi quartieri danneggiati. Una situazione decisamente delicata che ha spaventato i residenti. Vediamo nel dettaglio dov’è accaduto e il numero dei danni. (Continua a leggere dopo la foto)

Bomba d’acqua in Italia, cosa sta succedendo e dove: paura tra i cittadini

Ieri pomeriggio, 8 Maggio 2022, un violentissimo temporale si è abbattuto su Cerignola, cittadina di oltre 50mila abitanti in provincia di Foggia, in Puglia. Il numero dei danni è impressionante: strade allagate, quartieri danneggiati e automobili completamente sommerse. Nonostante siano stati oltre cinquanta gli interventi di Vigili del Fuoco nel corso del pomeriggio, non risultano persone ferite. Il sindaco del paese Francesco Bonito ha espresso il suo dolore per quanto accaduto attraverso un lungo post su Facebook: “Mai così tanta pioggia sulla nostra città, secondo la Protezione Civile sono caduti 126 mm di pioggia su Cerignola, l’ultima bomba d’acqua così forte fu registrata nel 1952, con 123mm di pioggia in 24 ore”. Poi il sindaco ha fatto un resoconto dei danni e ha rassicurato tutti i suoi concittadini dicendo che non sono state registrate vittime. (Continua a leggere dopo la foto)

Le parole del sindaco

Sempre su Facebook, il sindaco Francesco Bonito ha aggiunto: “Sono ingenti, da una prima ricognizione, i danni alle abitazioni di privati cittadini, alle opere pubbliche e private. Domani mattina chiederemo che venga riconosciuto lo stato di calamità naturale. Insieme a tutta la giunta stiamo battendo tutti i rioni. I residenti di molte zone ci stanno facendo toccare con mano i disguidi causati dal maltempo. Ci sono aree senza corrente, perché le cabine Enel sono allagate. Alcune infrastrutture necessitano di interventi rapidi”.

Poi ha concluso affermando che “con apposita ordinanza abbiamo dato mandato di sospendere l’attività didattica in tutte le scuole per l’intera giornata di lunedì per poter effettuare delle ricognizioni sugli edifici scolastici. Si è trattato di un violentissimo nubifragio, i dati in nostro possesso ci dicono che siamo di fronte alla più grande precipitazione mai misurata nella nostra Città. Chiederemo lo stato di calamità naturale per un aiuto ulteriore”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor