Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Mino Raiola, il noto procuratore sportivo ricoverato al San Raffaele: come sta

Mino Raiola, il noto procuratore sportivo ricoverato al San Raffaele: come sta

Mino Raiola, all’anagrafe Carmine Raiola, classe 1967, è un procuratore sportivo italiano. Il famoso agente di calciatori del calibro di Ibrahimovic, Haaland, Donnarumma, Pogba, Verratti e De Ligt, sarebbe stato ricoverato a Milano presso il San Raffaele per una malattia polmonare, non legata al Covid. In queste ore, stando a quanto riporta la Bild, le sue condizioni si sarebbero aggravate a tal punto da richiedere il ricovero in terapia intensiva. Vediamo del dettaglio che cosa sta accadendo a Mino Raiola. (Continua dopo la foto)

Mino Raiola, il noto procuratore sportivo ricoverato al San Raffaele: come sta

Mino Raiola, noto procuratore di tanti calciatori famosi, sarebbe stato ricoverato a Milano presso il San Raffaele in terapia intensiva per una malattia polmonare. Da quanto dichiarato, non si tratterebbe di Covid. In queste ultime ore le sue condizioni si sarebbero aggravate. Nonostante il giornale tedesco Bild  parli di una situazione clinica complessa, lo staff di Raiola all’ANSA ha precisato che si tratta di “controlli programmati”. Otto giorni fa, il noto procuratore sportivo, stando a vari rumors, avrebbe subito un delicato intervento chirurgico presso l’Ospedale San Raffaele di Milano, ma l’ufficio stampa personale dell’agente ha fatto chiarezza attraverso Twitter ridimenzionando la gravità della situazione. Dal suo profilo social si legge: «Mino Raiola è stato sottoposto a controlli medici ordinari che hanno necessitato di anestesia. Si tratta di controlli programmati, non c’è stato nessun intervento d’urgenza». Che dire? Non si può far altro che attendere ulteriori comunicazioni ufficiali. (Continua dopo la foto)

Chi è il famoso procuratore sportivo?

Mino Raiola è nato a Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, il 4 novembre 1967. Ha iniziato a giocare a calcio nelle giovanili dell’Haarlem, per poi smettere all’età di diciotto anni. Nel 1987 ha intrapreso la carriera imprenditoriale, acquistando un ristorante della compagnia McDonald’s ed entrando nel consiglio degli imprenditori di Haarlem. All’età di vent’anni ha fondato una propria prima società di intermediazione, la Intermezzo. Poi è diventato anche agente FIFA. Nel 2020 Forbes lo ha inserito al quarto posto al mondo tra i procuratori con un fatturato da 84,7 milioni di dollari avendo chiuso affari per 847,7 milioni di dollari.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004