Home » Per quanto tempo sarà obbligatorio il Green Pass? Il piano del Governo

Per quanto tempo sarà obbligatorio il Green Pass? Il piano del Governo

In questi giorni uno dei temi caldi in Italia è quello del Green Pass. Il tesserino verde è stato reso obbligatorio dal Governo a partire dal 15 Ottobre 2021. Per poter accedere al proprio posto di lavoro o al ristorante o a qualsiasi evento pubblico è obbligatorio avere il Green Pass, ma per quanto tempo sarà così? La risposta a questa domanda dipende da come procederà la campagna vaccinale. Al momento però lo Stato è al lavoro per cercare di ridurre progressivamente l’uso del pass a partire già dal prossimo 1° Gennaio 2022. (Continua a leggere dopo la foto)

Per quanto tempo sarà obbligatorio il Green Pass? Il piano del Governo

Il governo Draghi è al lavoro per far si che con l’arrivo del nuovo anno l’uso obbligatorio del Green Pass rimanga circoscritto a eventi e a luoghi ad alto rischio assembramenti, come ad esempio stadi, discoteche e concerti. Il cronoprogramma su cui sta lavorando Governo e Cts prevede l’abbandono graduale dell’obbligo del Green Pass a partire dal primo gennaio 2022. Tutto ciò, ovviamente, è legato all’andamento della campagna vaccinale. Come riportato da Il Giornale.it, l’obiettivo (fissato dall’esecutivo per liberare definitamente gli italiani dalle ultime restrizioni) è il raggiungimento della quota del 90% di vaccinati. Mantenendo inalterata la media attuale la soglia del 90% dovrebbe essere centrata a fine dicembre. Nonostante ciò, l’esecutivo non allenterà le attuali restrizioni prima dell’inizio di gennaio. Inoltre, il 31 dicembre termina anche lo stato di emergenza, essendo l’obbligo del green pass legato a ciò il Governo deve trovare al più presto una soluzione.

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha ammesso: «Noi abbiamo lo stato di emergenza che arriva per ora a fine anno. Io credo che, se il quadro epidemiologico continuerà ad essere positivo e se i cittadini italiani continueranno a vaccinarsi, è ragionevole pensare che a fine anno potrebbero essere riviste alcune misure restrittive tra cui anche l’utilizzo del Green pass. Il Green pass è stato sicuramente uno strumento che ci ha consentito di progredire positivamente nella campagna vaccinale, ma io credo che l’obiettivo del 90% della platea vaccinabile è assolutamente un obiettivo raggiungibile e quella condizione che ci permette di gestire e governare la pandemia e una riduzione dell’utilizzo del Green pass».

Le parole di  Massimiliano Fedriga

Sul tempo di durata dell’obbligo del Green Pass, si è espresso anche il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga. Durante una lunga intervista al Corriere della Sera, alla domanda “Chiudiamo con il green pass. Eliminazione vicina?”, Fedriga ha risposto:  «Spero di sì. Se la campagna vaccinale raggiunge il 90% (siamo all’85) penso che vi siano le possibilità di eliminarlo. Credo possa succedere entro la fine dell’anno». Invece sulla questione dei tamponi gratis, ha risposto: «Al governo ho proposto di abbassarne il costo. Ma non ho avuto riscontro. Penso che non ci si debba arroccare sulle posizioni costituite. Se temporaneamente può essere utile calmierare il prezzo, perché non consentirlo se può aiutare ad abbassare la tensione».

Green pass, obbligatorio dal 15 Ottobre 2021: le regole per parrucchieri ed estetisti