Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Russia, se Putin morisse ecco chi potrebbe prendere il suo posto

Russia, se Putin morisse ecco chi potrebbe prendere il suo posto

Da tempo girano voci su un’ipotetica malattia che avrebbe colpito il presidente russo. Alcuni esperti hanno raccontato chi secondo loro lo potrebbe sostituire. Chi prenderebbe dunque il posto di Putin se lo zar dovesse morire? Sono due in nomi in evidenza: ecco di chi si tratta.

Vladimir Putin, chi prenderebbe il suo posto secondo Sarah Whitmore

Il capo del governo russo ha 69 anni ed è al potere da un ventennio. Tra le altre cose ha varato una legge che gli consentirebbe di candidarsi altre due volte, nel 2024 e 2030. In questo modo lo zar potrà restare alla guida della Russia fino al 2036. Ora però in molti parlano di una presunta malattia del presidente russo. Nessuna conferma ufficiale da parte del Cremlino. Intanto si fanno ipotesi in caso di morte di Putin. 

Secondo quanto riferito da Sarah Whitmore, esperta di politica interna russa alla Oxford Brookes University, al The Mirror, se Vladimir Putin dovesse morire potrebbe essere succeduto da Sergei Shoigu. Si tratta dell’attuale ministro della Difesa. “È molto probabile che il regime intorno a Putin scelga un successore fidato e adatto ai suoi interessi. Qualcuno che conosciamo come Shoigu, è stato propagandato come potenziale successore e visto come un volto popolare e accettabile”, ha spiegato la Whitmore.

Leggi anche: “Ore 14”, Piera Maggio chiede aiuto nella ricerca di Denise: “Lo Stato mi ha abbandonata”

Se Putin dovesse morire salirebbe al governo russo automaticamente il primo ministro

Tuttavia secondo le leggi russe, in caso di morte del presidente, la sua carica verrebbe automaticamente ricoperta da Mikhail Mishustin, il primo ministro. Mishustin è un economista specializzato in materie fiscali. La sua carriera politica è iniziata nel 1999, nominato viceministro quando Putin era premier. Poi è passato a dirigere il Servizio federale per il catasto  e quello per le Zone economiche speciali. Il primo ministro ha ricoperto negli anni vari ruoli di rilievo: è stato presidente del fondo istituzionale Ufg Invest Group ed è arrivato al vertice del Fisco russo. Secondo i sondaggi politici,  Mishustin è molto apprezzato dal popolo russo. Secondo i dati del Levada Center, il rating di approvazione del primo ministro è stabile oltre il 50 per cento, solo 10 punti in meno di Putin.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor