Home » Stromboli, forte esplosione sentita da abitanti e turisti, poi pioggia di detriti. Ingv: «Anomalia termica»

Stromboli, forte esplosione sentita da abitanti e turisti, poi pioggia di detriti. Ingv: «Anomalia termica»

Nel pomeriggio di oggi mercoledì 6 ottobre 2021 a Stromboli, una forte esplosione sul cratere del vulcano è stata avvertita dagli abitanti dell’isola e anche dai turisti. Anche dal borgo di Ginostra hanno riferito di un forte boato. (continua a leggere dopo la foto)

L’evento anomalo di Stromboli si è verificato proprio lo stesso giorno in cui è stato pubblicato uno studio italiano che rivela l’importanza del monitoraggio delle emissioni di CO2 per la previsione di eruzioni violente dei vulcani. L’aumento della CO2 nelle emissioni può far prevedere un’eruzione violenta di un vulcano con un anticipo sino a tre mesi. E’ questo quanto emerge da una ricerca pubblicata su Science Advances alla quale ha partecipato l’Università di Pisa all’interno di un consorzio tutto italiano che comprende le università di Palermo, Firenze e Torino e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (sezioni di Napoli e Bologna).(continua a leggere dopo la foto)

L’attività eseguita dai vulcanologi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dell’Osservatorio Etneo, ha riferito che «le reti di monitoraggio hanno registrato alle 16:18 una variazione dei parametri monitorati». In particolare si osserva «un’anomalia termica dalle telecamere di sorveglianza».

‘Le eruzioni vulcaniche sono fenomeni improvvisi, la cui dinamica è così rapida da sfuggire spesso al controllo preventivo pur rappresentando, come nel caso di Stromboli o Etna, un serio pericolo, sia per la presenza di aree abitate circostanti che per i turisti – spiega Marco Pistolesi, dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa – l’utilizzo dei gas vulcanici, che abbiamo proposto in questo studio, apre così nuovi scenari per la loro possibile identificazione e previsione”.(continua a leggere dopo la foto)

L’esplosione di oggi a Stromboli, definita come “maggiore” si è verificata oggi pomeriggio sull’isola di Stromboli, nelle Eolie. Il boato è stato avvertito in tutta l’isola ma non c’è stato alcun danno, solo una ricaduta di detriti sulla sommità del vulcano. “Non c’è stato alcun danno – ha sottolineato all’Adnkronos il sindaco Marco Giorgianni – e la situazione è costantemente monitorata”