Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » La super-banca italiana sotto attacco, allarme a Palazzo Chigi: cosa sta succedendo

La super-banca italiana sotto attacco, allarme a Palazzo Chigi: cosa sta succedendo

Il Banco BPM S.p.A. è un gruppo bancario italiano di origine cooperativa, presente in tutta Italia con l’eccezione dell’Alto Adige, operativo dal 1º gennaio 2017, caratterizzato da un forte radicamento locale, in particolar modo in Lombardia, in Veneto ed in Piemonte. Dopo la mancata Opa di Unicredit, sull’istituto di credito è arrivato l’assalto finanziario dei francesi di Crédit Agricole, che ha rastrellato il 9,2% del capitale della banca guidata da Giuseppe Castagna attraverso la JP Morgan. A questo punto i francesi potrebbero mettere le mani su una bella fetta di risparmi italiani e per questo è scattato l’allarme a Palazzo Chigi. (Continua a leggere dopo la foto)

La super-banca italiana sotto attacco, allarme a Palazzo Chigi: cosa sta succedendo

Paura a Palazzo Chigi per le sorti del Banco Bpm. Il 25 febbraio scorso, alcune fonti di Crédit Agricole assicuravano a Repubblica che “non ci sono dossier di M&A aperti né cessione di asset in Italia. Il gruppo – come peraltro ricordato anche recentemente dal Senior Country Officer Credit Agricole in Italia, Giampiero Maioli punta alla crescita organica”. Qualcosa però nel frattempo sembra essere cambiato, ora fonti interne all’istituto francese hanno dichiarato: “Il Crédit Agricole ha detto al Tesoro italiano che non ha intenzione di prendere il controllo di BancoBpm”. (Continua a leggere dopo la foto)

Le parole di Repubblica

Palazzo Chigi, Mef e Banca d’Italia vigilano, ma se la situazione restasse tale, sottolinea ancora Repubblica, le autorità italiane non potrebbero intervenire. Poi il noto quotidiano aggiunge: “Tuttavia c’è da chiedersi quali siano le vere motivazioni di un investimento da oltre 400 milioni se non vi sono velleità di controllo”. Un quadro molto complesso, che potrebbe complicarsi ulteriormente “con un terzo polo Unicredit-Mps concentrato nelle aree problematiche del paese e un secondo polo focalizzato nei territori a maggior crescita del Pil a trazione francese”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor