Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Adriano Celentano è morto”, ma è una fake news: ecco perché si è diffusa

Adriano Celentano non è morto. Ci teniamo a ribadirlo, sottolinearlo. Il noto cantante sta bene. Nelle scorse ore si è diffusa in rete in breve tempo la notizia della sua scomparsa, che fortunatamente si è poi rivelata falsa. Il nome del cantautore è finito tra i primi delle tendenze social gettando nel panico centinaia di utenti, che avevano creduto che il Molleggiato fosse scomparso. Ma perché è rimbalzata da un giornale all’altro l’indiscrezione? Cosa è successo? (continua a leggere dopo le foto)

leggi anche l’articolo —> Francesco Totti e Noemi, la notizia scatena una bufera: “Lo fanno di nascosto”

“Adriano Celentano è morto”, ma è una fake news: perché si è diffusa

La clamorosa bufala, come riferisce tra i vari siti anche «Il Sussidiario», si è diffusa dopo che un sito ha riportato una notizia di cronaca sfruttando l’omonimia di una persona scomparsa con il celebre cantante. Nei giorni scorsi infatti in un brutto incidente stradale è morto un giovane di quasi 40 anni di nome Celentano. Ed ecco che da lì, alcuni siti, soltanto per qualche click in più, hanno riportato la notizia associando la scomparsa del ragazzo al noto cantautore. (continua a leggere dopo le foto)

La rabbia dei fan del “Molleggiato”

Non è la prima volta che viene annunciata la morte di Adriano Celentano, poi fortunatamente smentita. Il fatto era già successo alcuni mesi fa: ad aprile alcuni siti avevano titolato un articolo sul cantante con “Non lo vedremo mai più”, lasciando intuire qualcosa di irreparabile. Invece il titolo acchiappalike alludeva alla volontà dell’artista di lasciare i social. Ci rendiamo conto? Dopo la notizia della smentita i fan del Molleggiato si sono riversati sui social, manifestando tutto il loro disappunto: “Ma come si fa? È una vergogna”, la lamentela di un utente. “Pessimi”, ha fatto eco un altro. (continua a leggere dopo le foto)

Adriano Celentano di nuovo vittima di cattiva informazione

In attesa che arrivino delle regole più severe che penalizzino questo cattivo modo di fare giornalismo, gli utenti sono chiamati a prestare ulteriore attenzione. Allo stesso modo chi lavora nella comunicazione deve agire con responsabilità, smentendo bufale, come quella di Adriano Celentano morto. Leggi anche l’articolo —> Nina Moric, il messaggio dedicato al figlio Carlos mette i brividi

 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004