Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Fiorello malattia, il suo racconto a “Muschio Selvaggio” sull’epatite: fan sconvolti

Fiorello malattia, il suo racconto a “Muschio Selvaggio” sull’epatite: fan sconvolti

Fiorello malattia Muschio Selvaggio

Personaggi Tv. Fiorello malattia, il suo racconto a “Muschio Selvaggio” sull’epatite: fan sconvolti. Rosario Tindaro Fiorello, il nome con il quale è conosciuto è Fiorello, nato a Catania, in Sicilia nel 1960, precisamente è uno comico, imitatore, cantante, conduttore radiofonico e televisivo, attore e anche doppiatore italiano. Fiorello è sposato con Susanna Biondo dal 2003, dopo circa sette anni di convivenza, nel 2006 nasce Angelica. Sulla sua vita privata non si conoscono molti dettagli, tranne qualche informazione che si è lasciato sfuggire lui stesso, com’è capitato due anni fa durante un’intervista a Muschio Selvaggio. In quell’occasione ha parlato di quella volta in cui ha contratto l’epatite. (Continua a leggere dopo la foto)

rosario fiorello

Leggi anche –> “Viva Rai 2”, la protesta contro Fiorello: cos’è successo

Fiorello malattia, il suo racconto a “Muschio Selvaggio” sull’epatite

Rosario Fiorello è sicuramente uno dei più apprezzati conduttori e comici dello spettacolo italiano. I suoi programmi sono dei grandissimi successi di pubblico rendendo Fiorello davvero lo showman per eccellenza. Il conduttore è attualmente impegnato con il programma Viva Radio 2, sul secondo canale Rai, dove insieme ad una divertente combriccola commenta ironicamente le notizie del giorno ed invita diversi ospiti. Inutile dire che anche questa trasmissione nonostante l’orario un po’ ostico, alle 7:15 della mattina, sta avendo un ottimo riscontro di audience a testimonianza di quanto dopo tanti anni Fiorello sia davvero una garanzia. Sulla sua vita privata non si hanno molte informazioni, ma ogni tanto lo stesso conduttore si lascia scappare qualche news. Due anni fa durante un’intervista a Muschio Selvaggio, Fiorello ha parlato di quanto in Africa, mentre lavorava nei villaggi, ha preso una malattia contro la quale ha dovuto seguire una cura: “Mi porta in Costa D’Avorio, in Africa. Ho fatto la stagione in Africa, sei mesi a prendere clorochina tutti i giorni per la malaria. Non presi la malaria, ma l’epatite sì”. I fan davanti a questa ammissione sono rimasti senza parole. (Continua a leggere dopo la foto)

Il racconto del periodo buio del conduttore

Qualche tempo fa Rosario Fiorello è stato un ospite speciale nel programma e podcast di Fedez e Luis Sal, Muscio Selvaggio. L’uomo ha raccontato qualcosa in più su di sé e sul suo percorso nel mondo dello spettacolo. Forse, non tutti ricordano la sua partecipazione alla kermesse più ambita d’Italia, Sanremo in qualità di concorrente. Fiorello si presentò al Festival nel 1995 con una canzone scritta da Max Pezzali e Mauro Repetto intitolata ‘Finalmente tu’. Il pezzo affrontò qualche polemica posizionandosi quinto con soli 2000 voti di scarti con la vincitrice Giorgia. Al podcast Muschio Selvaggio Fiorello ha fatto notare come i titoli di giornale dell’epoca fossero stati molto duri con lui. Difatti, questi scrissero: “Sanremo: Fiorello perde, carriera finita” e ancora: “Lì la depressione, mollo tutto e sto 6, 7 anni vivacchiando”.

In seguito, Fiorello ha vissuto dei momenti di estrema difficoltà lavorativa e a quanto pare proprio in tali spiacevoli occasioni avrebbe dichiarato di aver fatto uso di sostanze per depressione. Una sfida durissima per l’amato conduttore che è riuscito a rinascere grazie all’amore della usa compagna e a programmi come Festivalbar condotto insieme ad Alessia Marcuzzi dal 2000 per tre bellissime edizioni consecutive.

Leggi anche –> “Viva Rai 2”, rivelazione inattesa di Fiorello: “Sarebbe stato troppo”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure