Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “500 euro per chi fa il booster”: nuovo bonus, come funziona

“500 euro per chi fa il booster”: nuovo bonus, come funziona

Per combattere l’emergenza Covid-19, il paese è pronto a stanziare ben 500 euro per tutti coloro che somministrano la dose booster. Si tratta di un nuovo bonus al vaglio del Governo. A mali estremi, estremi rimedi. Il paese sembra essere disposto a fare tutto per diminuire i contagi e soprattutto per sconfiggere il temutissimo virus. (Continua dopo la foto…)

Cos’è la dose booster

La circolare del ministero della Salute distingue la terza dose ‘addizionale’ dalla dose ‘booster’. In quest’ultimo caso la platea di riferimento sono quelle fasce che hanno avuto una risposta immunitaria adeguata dopo le prime due dosi ma che a distanza di tempo, anche per via delle varianti, hanno comunque bisogno di una dose di rinforzo. L’obiettivo della dose booster è quindi ripristinare un adeguato livello di risposta immunitaria. Essa va somministrata dopo almeno sei mesi dall’ultima dose. (Continua dopo la foto…)

“Covid in Parlamento”: l’allarme lanciato poco fa, cosa sta succedendo

Influenza e covid: quali sono le differenze e a cosa fare attenzione

Come funziona il nuovo bonus

I contagi sono in netto aumento in tutto il mondo, non in Italia. Anche negli altri paese dell’Unione Europea imperversa la variante Omicron. Ognuno cerca di porre rimedio in qualche modo, anche se – si sa – l’unico strumento utile a disposizione attualmente è il vaccino. È per questo motivo che l’Austria sta discutendo un premio di 500 euro, in forma di bonus spesa, per chi riceve la dose booster anti Covid. La proposta è stata avanzata dai socialdemocratici e il governo di Oevp e Verdi si dice pronto a parlarne. Il cancelliere Karl Nehammer parla di un “segnale positivo”. Secondo il ministero alla Salute, invece, “è importante trasmettere il messaggio agli indecisi che il vaccino non protegge solo loro ma anche chi gli sta vicino”. Ogni contributo per aumentare il tasso di vaccinazione è utile”. Il bonus potrebbe scattare il primo febbraio con l’entrata in vigore dell’obbligo vaccinale. In Austria attualmente è vaccinato il 70,6% della popolazione. Chissà se questo bonus possa giungere anche nel nostro paese. Sarebbe sicuramente un incentivo per chi non ha ancora effettuato la terza dose del vaccino anti-Covid.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004