Home » Influenza e covid: quali sono le differenze e a cosa fare attenzione

Influenza e covid: quali sono le differenze e a cosa fare attenzione

È sempre più facile confondere la comune influenza stagionale con il virus Covid-19, soprattutto con la diffusione della variante Omicron. I sintomi sono più o meni gli stessi, ma ci sono alcune differenze che possono aiutare a distinguere l’una dall’altra. In questo articolo vi spieghiamo tutto nei dettagli. (Continua dopo la foto…)

influenza covid differenze

Cos’è il Covid-19

Il COVID-19, conosciuto anche come coronavirus, è una malattia infettiva respiratoria causata dal virus denominato SARS-CoV-2. I primi casi sono stati riscontrati in Cina e da lì si è diffuso a macchia d’olio in tutto il mondo. Il periodo di incubazione mediamente è di 5 giorni. Per questo motivo è stato indicato un periodo di isolamento di 14 giorni dalla possibile esposizione a un caso sospetto o accertato. Il virus si trasmette per via aerea, molto spesso tramite le goccioline respiratorie. Per limitarne la trasmissione devono essere prese precauzioni, come mantenere la distanza di almeno un metro e mezzo, lavare e disinfettare periodicamente le mani, starnutire o tossire in un fazzoletto o nell’incavo del gomito, indossare mascherine e guanti e evitare gli assembramenti. Il virus colpisce principalmente il tratto respiratorio superiore e inferiore ma può provocare sintomi che riguardano tutti gli organi e apparati. I sintomi più frequenti sono: febbre, tosse, cefalea (mal di testa), dispnea (respiro corto), artralgie e mialgie (dolore ad articolazioni e ai muscoli), astenia (stanchezza), disturbi gastrointestinali quali la diarrea, l’anosmia (perdita dell’olfatto) e l’ageusia (perdita del gusto). Nei casi più gravi può verificarsi una polmonite. (Continua dopo la foto…)

Figliuolo, l’annuncio agli italiani poco fa: “Omicron, cosa sta succedendo”

“La brutta notizia per chi non ha la terza dose”: l’allarme poco fa

covid 19

Quali sono le differenze tra influenza e Covid-19

Influenza e Covid-19 sono virus con origini e caratteristiche differenti, ma ad accomunarli ci sono alcuni sintomi. Anzitutto la sensazione di malessere, quella spossatezza che tradizionalmente fa pensare all’influenza, ma anche i dolori articolari e muscolari appartengono tanto al virus influenzale quanto al coronavirus, così come i problemi alle vie respiratorie.

Le differenze fra il virus influenzale e il coronavirus sono molteplici. Innanzitutto le tempistiche: l’influenza compare pochi giorni dopo essere stati a contatto con qualche infetto, mentre per una positività al Covid-19 si deve attendere anche fino a 14 giorni. La differenza maggiore, però, è la perdita dei sensi di olfatto e gusto, che non caratterizza assolutamente l’influenza. Anche il “peso” sulle vie respiratorie è diverso: in caso di influenza non si sente il respiro corto come nel coronavirus. L’influenza di quest’anno, inoltre, si contraddistingue per forti disturbi gastrointestinali, che non dovrebbero comparire in presenza di coronavirus.