Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Ecco come andare in pensione con 15 anni di contributi: è possibile facendo questo

Ecco come andare in pensione con 15 anni di contributi: è possibile facendo questo

Come andare in pensione con 15 anni di contributi

Come andare in pensione con 15 anni di contributi. Per alcuni andare in pensione diventa sempre più difficile, per altri invece potrebbe essere molto facile. È possibile, infatti, andare in pensione con soli quindici anni di contributi. Ovviamente ciò è possibile solo in alcuni casi. Se siete curiosi e volete conoscere ulteriori dettagli, vi consigliamo di leggere l’articolo fino alla fine. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Pensione: chi non comunicherà questi dati rischierà di perdere l’assegno

Come andare in pensione con 15 anni di contributi

La pensione è una obbligazione che consiste in una rendita vitalizia o temporanea corrisposta ad una persona. In Italia, il sistema pensionistico pubblico è finanziato con l’imposizione fiscale, mentre in caso di deficit il finanziamento è integrato con ulteriori trasferimenti dalla fiscalità generale. La Sorveglianza sui sistemi assicurativi e pensionistici dell’Unione europea è affidata alla EIOPA, organismo attivo dal 2011.Le prime ricevute pensionistiche in Italia risalgono addirittura al 1800 nel gran ducato di Toscana.

Man mano che passano gli anni, però, andare in pensione è sempre più difficile. Occorrono molti anni di contributi e l’età pensionistica continua a salire. In questo articolo, però, vi spieghiamo che è possibile andare in pensione anche con soli quindici anni di contributi. Ovviamente non tutti possono farlo e questa “agevolazione” è riservata solo ad alcune categorie di contribuenti. Di seguito vi sveliamo tutto nei minimi dettagli. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Hai questi sintomi? Ti spetta una pensione mensile: ecco di cosa si tratta e come richiederla

Tutti i dettagli

Come andare in pensione con soli 15 anni di contributi? Molti non lo sanno, ma è possibile. Per tutti coloro che sono in regime di calcolo contributivo o misto, esistono infatti tre opzioni per poter andare in pensione con soli 15 anni di contributi. Nel Decreto Amato, infatti, sono previste alcune esenzioni destinate a coloro che: devono avere maturato 15 anni di contributi entro il 31 dicembre 1992; sono autorizzati a versare contributi volontari prima del 31 dicembre 1992; hanno una storia assicurativa di almeno 25 anni.

Tutti coloro che non appartengono alle suddette categorie non potrebbero accedere al pensionamento, ma in realtà c’è un escamotage. È sufficiente, infatti, ricorrere all’opzione che prevede il calcolo integralmente contributivo della pensione. Risulta indispensabile, però, essere in possesso dei seguenti requisiti: possedere meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995; disporre di almeno 5 anni di contributi versati dopo il 1° gennaio 1996; avere almeno 15 anni di contributi totali; disporre di almeno 1 mese di contributi accumulati nella Gestione separata.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure