Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Gianluca Ginoble al funerale di Flavia, la 22enne uccisa da un ubriaco: l’incredibile gesto del cantante

Gianluca Ginoble al funerale di Flavia, la 22enne uccisa da un ubriaco: l’incredibile gesto del cantante

Giovedì 25 agosto sono stati celebrati i funerali di Flavia Di Bonaventura, la 22enne travolta e uccisa da un ubriaco al volante. C’erano quasi mille persone per dare l’ultimo saluto alla ragazza investita lo scorso lunedì, 22 agosto. Ai funerali c’era anche Gianluca Ginoble, il tenore de “Il Volo”, che ha compiuto un gesto davvero commovente per la famiglia della ragazza.

Com’è morta Flavia Di Bonaventura

La giovane è stata investita lunedì mattina insieme ad altri due amici mentre tornava a casa in bici da una festa. La ragazza è stata travolta da un’auto a Roseto degli Abruzzi, in provincia di Teramo. Il giorno dopo, dopo una lunga procedura, tre medici hanno accertato la morte cerebrale.

Il conducente della vettura, Davide De Felicibus, 34 anni, anche lui di Roseto, trovato positivo all’alcol test, senza bollo e assicurazione, era stato denunciato per omicidio stradale e lesioni. Questa mattina è scattato l’arresto. Giovedì scorso la comunità di Roseto degli Abruzzi si è stretta ai familiari di Flavia per un ultimo saluto alla ragazza.

Leggi anche: Sofia Calesso, il racconto del dramma: “Ho perso mio figlio”

Il gesto di Gianluca Ginoble ai funerali di Flavia

I funerali di Flavia Di Bonaventura si sono svolti davanti al municipio di Roseto degli Abbruzzi in modo da consentire la più ampia partecipazione. Tra le mille persone presenti al rito, c’erano anche il sindaco di Roseto Mario Nugnes e Gianluca Ginoble, membro del trio canoro “Il Volo”. Il cantante ha commosso i presenti quando tra le lacrime ha intonato un’Ave Maria dedicata alla 22enne.

Grazie alla donazione degli organi di Flavia Di Bonaventura sono state salvate quattro persone. “Aveva un carattere solare aveva doti fuori dal comune, per me era un dono di Dio, come sua sorella Giulia e sua madre Raffaella. Adesso è certamente un angelo di Dio”, le parole del papà Antonio. “Una ragazza generosa con tutti soprattutto molto dotata di sensibilità umana e artistica. Sapeva esprimere il suo carattere bellissimo, libero, aperto e sapeva ricevere in cambio altrettanta positività. In qualche modo mi ha confermato che mia figlia, anche per gli altri, era davvero come l’ho sempre vista io: un angelo”.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure