Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Gismondo risponde a Mentana: durissimo attacco

La professoressa Maria Rita Gismondo ha cercato di far luce sulle autopsie proibite dal Governo sui morti di Covid-19. Una sua frase è stata oggetto di un cosiddetto “fact-checking” per mano della testata Open, diretta da Enrico Mentana. La Gismondo ha così risposto al giornalista e conduttore televisivo, lanciando un durissimo attacco. (Continua dopo la foto…)

gismondo mentana

Chi è Maria Rita Gismondo

Maria Rita Gismondo è nata a Catania il 18 febbraio del 1954. Ha 67 anni ed è una virologa dell’ospedale Sacco di Milano. Ha conseguito ben due lauree presso l’Università di Catania. Nel 1976 si è laureata in Biologia e successivamente in Medicina e chirurgia. Si è poi specializzata in Microbiologia e virologia. Ha lavorato anche all’ospedale di Londra e all’Università del Tenessee negli Stati Uniti. Dal 1987, inoltre, è docente associato di microbiologia clinica, prima a Catania e poi all’Università di Milano. Nel 1995 è diventata direttrice del laboratorio di microbiologia clinica, virologia e bioemergenze del Polo Universitario “L. Sacco” di Milano. Dirige inoltre la struttura BLS4, laboratorio nazionale di riferimento per pandemie e bioterrorismo. Per l’impegno profuso in ambito ospedaliero, nel 2005 ha ricevuto uno dei più importanti riconoscimenti della città di Milano, il premio Ambrogino d’Oro. È inoltre membro esperto della Commissione Europea ed ha lavorato al coordinamento di diversi progetti in Asia ed in Africa. Da anni vive a Milano ed ha due figlie: Cecilia e Beatrice. (Continua dopo la foto…)

Enrico Mentana sospeso dall’Ordine dei giornalisti perchè non ha la Pec

Gismondo attacca Mentana

Di recente si è alzato un polverone riguardo ad una sua frase pronunciata sulle autopsie negate dal Governo sui morti di Covid-19. La frase è stato oggetto del cosiddetto “fact-checking” da parte della testata “Open” diretta da Enrico Mentana. La Gismondo ha risposto al giornalista durante un’intervista rilasciata a Rai Radio 1: “Mi sembrano veramente delle facezie, non so… Voler davvero riempire pagine senza nessuna motivazione seria. […] Voler disquisire su questo non è giornalismo”.

Riguardo alle chiacchieratissime autopsie, la Gismondo replica: “Io ho sempre detto che di fatto ci hanno proibito di fare le autopsie. Il Ministero mi dice che è fortemente raccomandato di non farle. Nella stessa circolare c’è scritto che innanzitutto è sconsigliato farle durante il periodo di emergenza (non si capisce perché) e poi se proprio si devono fare si devono chiedere autorizzazioni a tutta una serie di istituzioni. Allora, non cerchiamo di essere veramente ipocriti a tutti i costi. Se un Ministero mi dice che me lo sconsiglia fortemente, io devo attenermi al consiglio del Ministero. Di fatto sono delle indicazioni”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004