Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Nuova truffa ai conti corrente: fate attenzione! Ecco come ti azzerano i risparmi

Nuova truffa ai conti corrente: fate attenzione! Ecco come ti azzerano i risparmi

Le truffe finanziarie più pericolose e ricorrenti utilizzano quasi sempre le medesime modalità. Si tratta di schemi da tempo “collaudati”, che però sembrano aver trovato una nuova linfa con la diffusione di internet. La tipologia di truffa finanziaria più frequente è sicuramente il cosiddetto “schema piramidale” detto anche “schema Ponzi”, dal nome del suo ideatore, operante negli Stati Uniti agli inizi del ‘900. Oltre a questo tipo di truffa, c’è anche quella dello storno. Una tecnica pensata raggirare gli over 65. Vediamo nel dettaglio come funziona. (Continua a leggere dopo la foto)

Nuova truffa ai conti corrente: fate attenzione! Ecco come ti azzerano i risparmi

La “truffa dello storno” è una tecnica pensata per raggirare gli over 65, i quali molto spesso non sanno usare al meglio gli strumenti digitali. Questo tipo di truffa può funzionare in due modi. Nel primo caso la persona nel mirino riceverà una telefonata da un operatore bancario. Quest’ultimo avvertirà la vittima dicendo di avere ricevuto del denaro per errore e che quindi deve collegarsi al proprio account e-banking e rendere la cifra. Da qui l’operatore passo per passo spiegherà alla vittima i passaggi da fare realizzando così la truffa. Nel secondo casa la persona da truffare riceverà una chiamata durante la quale le verrà detto che il suo conto corrente è in pericolo e per questo deve versare tutto il denaro su un conto parallelo. Da qui poi il metodo è uguale al precedente. Vediamo insieme come difendersi da ciò. (Continua a leggere dopo la foto)

Come difendersi da queste truffe

Come ci si protegge da questi tipi di truffe? Tra i vari modi per smascherare i truffatori, fare domande ben precise. Questi infatti tendono a essere sempre generici e per questo chiedere il nome dell’operatore, il codice identificativo e il nome della banca per la quale lavorano. Tra i vari accorgimenti da tenere presente, c’è anche quello di chiamare subito il proprio istituto bancario. Questo accorgimento è quello più sicuro per smascherare eventuali truffe.

Benzina, attenti alle truffe: le parole del benzinaio onesto

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure