Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Forte scossa di terremoto: scoppia il panico in Italia. È un caso anomalo

terremoto italia mar tirreno

Forte scossa di terremoto in Italia. Si tratta di un caso anomalo, già sotto osservazione. La scossa ha avuto magnitudo 4 con un profondità di circa 299 chilometri. Si tratta di un caso ricorrente, ma allo stesso tempo unico, appartenente quasi esclusivamente al nostro paese. Per questo motivo è tenuto costantemente sotto osservazione per evitare che causi problemi ben più grossi. (Continua…)

Leggi anche: Terribile scossa di terremoto 6,1: scoppia il panico totale

Leggi anche: Terremoto in Turchia, si parla di “epidemia sismica”: cos’è

Terremoto in Italia, scoppia il panico

È stata registrata una forte scossa di terremoto in Italia di magnitudo 4 e ad una profondità di 299 chilometri. Si tratta di un caso anomalo ma allo stesso tempo ricorrente nel nostro paese. Il caso è tenuto sotto osservazione affinché non crei problemi alla nostra popolazione. La scossa di terremoto, infatti, non ha causato danni né feriti, ma deve essere tenuta sotto osservazione per evitare che si trasformi in una vera e propria tragedia. È per questo che gli italiani sono nel panico, soprattutto dopo i fatti avvenuti in Turchia. Per il momento, però, ci teniamo a precisare che non c’è veramente nulla di cui preoccuparsi. (Continua dopo la foto…)

Leggi anche: Terremoto, uomo viene salvato dalle macerie: poi la scoperta sconvolgente

Terremoto in Italia ieri nel mar Tirreno

Ieri, in tarda serata, si è verificata una scossa di terremoto in Italia, precisamente nel Mar Tirreno meridionale. Alle 22.50 è stata registrata una scossa di magnitudo 4 a 299 chilometri di profondità. Si tratta di un evento anomalo, ma allo stesso tempo piuttosto ricorrente nelle acque del basso Tirreno. Solo negli ultimi due anni ci sono stati due terremoti di magnitudo superiore a 5, mentre nel 1938 fu registrata una scossa di magnitudo 7.1, tra le più forti mai verificatesi nel nostro Paese. Per questo motivo, l’evento viene tenuto costantemente sotto osservazione.

Per spiegare il fenomeno bisogna ricorrere alla teoria della tettonica a placche, secondo la quale la litosfera si muove e si deforma. Nel caso del mar Tirreno, la placca ionica si “inabissa” sotto la Calabria scendendo verso Nord-Ovest, al di sotto del bacino tirrenico, dando così origine a scosse di grande entità e molto profonde. Fortunatamente, però, questa caratteristica tende a escludere conseguenze devastanti in superficie.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure