Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Orrore nel Connecticut, uccide il figlio di 2 anni e lo seppellisce in un parco pubblico

Orrore nel Connecticut, uccide il figlio di 2 anni e lo seppellisce in un parco pubblico

Un uomo ha ucciso il figlio di 2 anni e poi ha nascosto il corpo in un parco pubblico. La tragedia è accaduta a Stamford, in Connecticut, negli Stato Uniti. La polizia locale ha arrestato l’assassino lo scorso martedì 3 gennaio per aver violato la libertà vigilata durante la notte e ora, oltre a questo, dovrà pagare anche per il crimine commesso.

Connecticut, uccide figlio 2 anni e lo seppellisce in un parco: arrestato Ismalej Gomez

Connecticut, uccide figlio 2 anni e lo seppellisce in un parco: arrestato Ismalej Gomez

Ismalej, un 26enne con precedenti penali, ha messo piede in casa della compagna, dove i due hanno iniziato una lite furiosa. Il killer stava minacciando la donna con un coltello e il piccolo, allarmato dalle lacrime della madre, aveva cercato di difenderla. A quel punto, il 26enne ha colpito il bimbo di soli 2 anni alla testa con un oggetto contundente, uccidendolo.

Poi che ha fatto? Ha cercato di liberarsi del cadavere. Allora ha avvolto il corpo del figlio in un sacchetto di plastica e lo ha portato fuori casa per nasconderlo nel parco di Stamford. La polizia ha ritrovati resti di Liam Rivera lunedì, 2 gennaio 2023, in un sacchetto di plastica sotto terra al Cummings Park a Stamford, ha detto il capo della polizia della città Timothy Shaw in una conferenza stampa, come riporta il NYPost.

LEGGI ANCHE: Addio Ludovica: la malattia se l’è portata via a soli 8 anni

Connecticut, uccide figlio 2 anni e lo seppellisce in un parco

Ismalej Gomez aveva precedenti penali

Il 26enne Ismalej Gomez era già stato incarcerato nell’agosto del 2021 per alcuni abusi sessuali perpetrati proprio su suo figlio che all’epoca aveva soli 8 mesi. L’uomo ha scontato 60 giorni in prigione e avrebbe dovuto fare tre anni di libertà vigilata. Inoltre aveva il divieto di avvicinarsi alla compagna e al bambino, ma nonostante ciò il 26enne era tornato a vivere poco lontano dall’abitazione familiare.

Dopo aver ucciso il figlio ha tentato di fuggire ma gli agenti hanno intercettato la sua macchina e lo hanno fermato mentre stava cercando di guidare verso il West Virginia. Dopo averlo arrestato si sono fatti dire dove fosse nascosto il figlio e dopo alcune brevi ricerche hanno individuato il luogo della sepoltura. Era stata la madre del piccolo a chiamare la polizia: ha approfittato di un momento di distrazione del killer che la stava tenendo in ostaggio con una pistola.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure