Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Otto e mezzo”, Lilli Gruber perde le staffe: cos’è successo in diretta con Marco Travaglio

“Otto e mezzo”, Lilli Gruber perde le staffe: cos’è successo in diretta con Marco Travaglio

Lilli Gruber perde le staffe a “Otto e mezzo“: la conduttrice ha redarguito Marco Travaglio, ospite della puntata. Una frase di Travaglio non è andata giù alla conduttrice, che si è sentita di intervenire e di redarguire l’ospite. Attimi di tensione in diretta con la conduttrice che ha riportato la calma, bacchettando gli ospiti. In questo articolo vi spieghiamo nei dettagli cos’è successo. (Continua dopo la foto…)

Tutto sulla trasmissione “Otto e mezzo” di Lilli Gruber

“Otto e mezzo” è un programma di approfondimento giornalistico. La trasmissione va in onda su LA7 dal 18 marzo 2002 ed è nato per sostituire “Diario di guerra”, programma che andava in onda in seconda serata su La7. Al contrario del suo predecessore, però, “Otto e mezzo” si propone come una trasmissione di approfondimento su politica e società.

Attualmente il programma è condotto da Lilli Gruber, che è anche co-autrice del programma insieme a Paolo Pagliaro. Con il suo arrivo il programma ha cambiato totalmente format, virando verso l’intervista classica con gli ospiti in studio o in collegamento. Nel corso di ogni puntata sono presenti in studio e in collegamento ospiti provenienti dal mondo della politica o della società, ai quali vengono sottoposte diverse domande su argomenti di attualità, di cultura, di economia, di etica e sulle principali notizie del giorno. (Continua dopo la foto…)

“Otto e Mezzo”, Lilli Gruber incalza Giuseppe Conte: cos’è successo in studio

Otto e Mezzo, Di Maio: “Definito gay per screditarmi” e la Gruber lo incalza

otto e mezzo fridrikhson

La conduttrice redarguisce in diretta Marco Travaglio

Nella scorsa puntata di “Otto e mezzo” sono stati ospiti Rosi Braidotti e Marco Travaglio. Quest’ultimo ha reagito male ad un intervento della professoressa dell’Università di Utrecht, che ha definito i pacifisti italiani dei “bellicosi” perché paradossalmente adottano spesso toni aggressivi per difendere la loro ideologia. Travaglio è intervenuto, ma si è stizzito quando ha percepito che la Braidotti voleva dar vita a un botta e risposta. “Allora fate voi. Qui sento degli urli“, ha esclamato in studio, ma è stato immediatamente redarguito dalla conduttrice del programma di La7: “Nessuno urlo. Come ben sai qui parlano tutti”.

Il direttore del Fatto ha così ripreso la parola, dichiarando: “Stavo cercando di spiegare che il pacifismo è una cosa molto semplice, è un’ideologia o un movimento che ritene che con le armi non si raggiunge la pace. In questo momento ha nel Papa il suo più autorevole rappresentante, che molto bellicosamente ha definito pazzi i governi, come il nostro, che vogliono aumentare la spesa militare”.

Tag:

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004