Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Quarto Grado”, caso Saman Abbas: la ragazza tradita dai genitori?

“Quarto Grado”, caso Saman Abbas: la ragazza tradita dai genitori?

Nella puntata di Quarto Grado di ieri, venerdì 22 luglio, si torna a parlare del caso della scomparsa della giovane di origini pakistane Saman Abbas. Della ragazza si sono perse le tracce nella notte tra il 30 aprile e il primo maggio del 2021. Nuovi dettagli inquietanti sulla faccenda si stanno delineando e sembra che proprio i genitori di Saman abbiano aiutato a far sparire la ragazza.

Quarto Grado Saman Abbas

Il caso di Saman Abbas, il corpo non si trova

Sono 5 le persone sospettate per l’omicidio di Saman Abbas: lo zio Danish e due cugini, che avrebbero compiuto il delitto e i genitori della ragazza, che sarebbero i mandanti. I parenti sono stati arrestati ed estradati in Italia, i genitori però si trovano in Pakistan e risultano introvabili. Tutti e cinque sono stati comunque rinviati a giudizio e il processo inizierà il 23 febbraio 2023 con l’accusa di soppressione di cadavere, sequestro di persona e omicidio volontario.

Inoltre, nonostante le continue ricerche da parte dei carabinieri, il corpo di Saman non si trova. Secondo gli inquirenti, sarebbe stato depezzato perché ovviamente è più facile da occultare e soprattutto più difficile da ritrovare. Intanto gli esperti stanno analizzando ogni indizio che possa portare alla soluzione del caso. Quarto Grado ha mostrato le ultime immagini riprese dalla telecamera di sicurezza di una azienda agricola di Novellara prima che la giovane scomparisse al di là della serra.

Leggi anche: Liliana Resinovich, le parole del suo amico fanno riflettere: colpo di scena nelle indagini

Quarto Grado, le ultime immagini di Saman Abbas 

A mezzanotte e 10 la giovane Saman appare a fianco dei genitori e indossa jeans attilati, felpa scura, scarpe da ginnastica e uno zainetto color avorio. La madre è invece vestita con l’abito tradizionale che le lascia scoperto solo il volto. Ad un certo punto la madre si gira e si rivolge al marito allungando il braccio. Le due si avviano verso le serre, mentre l’uomo passeggia avanti e indietro con fare nervoso. La moglie ritorna poi indietro, senza la figlia. 

Quando l’uomo rivede la moglie, i due rientrano verso la loro abitazione. Quest’ultimo ritornerà alle serre qualche minuto più tardi, con il cellulare con lo schermo acceso e lo zainetto di Saman. Perchè? Secondo gli inquirenti, sarebbe quello il momento in cui avrebbero deciso cosa fare della ragazza. Saman potrebbe essere stata consegnata allo zio Danish e ai suoi cugini che le avrebbero poi tolto la vita.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004