Home » “Quelli che…”: la chiusura del programma è definitiva, ultima puntata il 2 dicembre

“Quelli che…”: la chiusura del programma è definitiva, ultima puntata il 2 dicembre

“Quelli che…”: 28 sono gli anni in compagnia del programma che, nel 2023, avrebbe festeggiato il trentesimo compleanno. Dopo vari esperimenti, questa volta la chiusura del programma è definitiva e quella del 2 dicembre sarà l’ultima puntata. Lo show di Luca, Paolo e Mia Ceran, secondogenito di Quelli che il calcio, non tornerà più in onda nel 2022, a meno che non si decidesse di modificare nuovamente il format. (Continua a leggere dopo la foto)

"Quelli che..."

“Quelli che…” è il programma derivante da Quelli che il calcio. Inizialmente trasmesso il lunedì con il nome di Quelli che il lunedì e successivamente spostato al giovedì con l’eliminazione del giorno della settimana, ha riscosso uno scarso successo in termini di ascolti in quanto stava presentando dei contenuti in maniera confusionaria. In un primo momento si sarebbe dovuto concludere il 9 dicembre con una speranza di ritorno nel 2022 per un ultimo tentativo, ma poi la decisione presa è stata un’altra.

“Quelli che…”: il motivo della chiusura del programma

Va premesso che il programma “Quelli che…” non ha avuto una strada spianata sin dall’inizio in quanto, più volte, è stato messo da parte per lasciare spazio ad altri programmi ed eventi vari. Tra questi citiamo: lo speciale sulle elezioni amministrative, lo sciopero del personale del centro di produzione della Rai di Milano, gli Atp Finals. Il programma, per scelta volontaria, tra l’altro, non è andato in diretta e quindi ha perso gli agganci con la strettissima attualità. Questo ha causato per Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu e Mia Ceran la gestione di un “contenitore senza identità”. Il motivo principale, però, è stato l’abbandono del pomeriggio domenicale. I telespettatori avevano già il sospetto che lo spostamento del programma in prima serata avrebbe snaturato del tutto il progetto originario e fondante.

Il punto di forza di questo contenitore era rappresentato dal fatto che rendesse a conoscenza i telespettatori dell’andamento delle partite domenicali. Il trasloco al lunedì inizialmente, poi al giovedì in secondo momento, con lo scopo di parlare di attualità, ha rappresentato un vero e proprio flop. Quello che ai tempi di Fazio, della Ventura, fino a Savino con la Gialappa’s e Mia Ceran con Luca e Paolo, era un programma cult, ha subito un collasso a causa dell’esigenza di avanguardia. E’ così che la Rai, con questo suo errore clamoroso, ha reciso anni di storia e le aspettative di quelli che sono stati, da sempre, grandi fan del programma.