Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Stasera Italia”, Toni Capuozzo: “Cosa accadrà al successore di Putin”

“Stasera Italia”, Toni Capuozzo: “Cosa accadrà al successore di Putin”

Durante la puntata di ieri, martedì 17 maggio, di “Stasera Italia”, ha fatto il suo intervento il giornalista Toni Capuozzo. Nel talk show di Rete4, condotto per l’occasione da Stefania Cavallaro in sostituzione di Barbara Palombelli, l’inviato di guerra ha parlato delle vere origini della guerra in Ucraina. Inoltre ha fatto il punto sull’invio delle armi all’Ucraina. “Differenza tra armi offensive e difensive? Una fesseria”, ha esordito. Poi alla domanda chi sostituirà Putin ha risposto in modo chiaro, chiunque sia il presidente russo saprà come agire.

Stasera Italia Toni Capuozzo

Guerra in Ucraina, l’origine del conflitto e l’invio delle armi

“Differenza tra armi offensive e difensive? Una fesseria”. Ha detto questo Toni Capuozzo, che sostiene fermamente che le armi servono ad entrambi gli scopi. Dunque proprio noi abbiamo dato la possibilità agli ucraini di attaccare, e non solo di difendersi. “Abbiamo cominciato col dare elmetti e giubbotti antiproiettile e siamo finiti a dare armi che sparano a 20 chilometri di distanza”.

Poi la sua ipotesi sull’inizio del conflitto tra Russia e Ucraina. “Se la Nato non avesse fatto nell’estate del 2021 le gigantesche esercitazioni nel Mar Nero ed in Ucraina forse Mosca non si sarebbe allarmata fino alla scelta criminale ed infausta di invadere l’Ucraina. Dobbiamo guardare al passato e all’ora. Adesso dobbiamo chiederci se mandare armi serve all’Ucraina a riprendersi Mariupol, Donbass e respingere fino al confine tradizionale gli invasori russi ed esercitare la propria sovranità su quelle centinaia di migliaia di ucraini che in questi 8 anni non ne hanno voluto sapere della sovranità di Kiev.”

Leggi anche: “Quarta Repubblica”, Svezia e Finlandia chiedono di entrare nella Nato: l’avvertimento di Capuozzo

“Stasera Italia”, Toni Capuozzo: “Cosa accadrà al successore di Putin”

Il discorso si sposta su Vladimir Putin e in particolare, sul possibile successore del presidente russo. “Alcune cose mi fanno sorridere amaramente. Per come vedo io Putin, un autocrate ed un dittatore, appena uscirà il nome di qualcuno che lo può sostituire lo farà fuori nel giro di poche ore. È tutto abbastanza ridicolo”, ha concluso il giornalista.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004