Home » Lutto per Checco Zalone, morta l’attrice Ludovica Modugno: “Ciao mamma/zia”

Lutto per Checco Zalone, morta l’attrice Ludovica Modugno: “Ciao mamma/zia”

Il famosissimo attore e regista Checco Zalone colpito da un grave lutto. È morta l’attrice e doppiatrice Ludovica Modugno. Aveva interpretato la mamma e la zia di Zalone in due pellicole diverse. L’attore ha voluto omaggiare la collega sui social: “Una grande attrice, che non lo faceva mai pesare. Ciao mamma/zia Ludovica“. Una grave perdita per il mondo dello spettacolo. (Continua dopo la foto…)

checco zalone lutto

Lutto per Checco Zalone: morta l’attrice Ludovica Modugno

Lutto per il mondo dello spettacolo ed in particolare per Checco Zalone. Si è spenta all’età di 72 anni l’attrice e doppiatrice Ludovica Modugno. L’artista è morta nella sua casa a Roma. Pare che le cause del decesso siano collegate a delle complicazioni sopraggiunte dopo essere stata colta da un malore lo scorso giugno. Una grave perdita per il mondo dello spettacolo e soprattutto con Checco Zalone, che spesso la sceglieva per i suoi film.

L’attore ha voluto omaggiare la collega scomparsa, dedicandole un post sui suoi canali social: “Una grande attrice, che non lo faceva mai pesare. Ciao mamma/zia Ludovica“. La Modugno ha recitato insieme a Zalone nei film “Quo Vado?”, in cui interpretava la madre dell’attore, e in “Cado dalle nubi”, dove interpretava la zia dell’attore. (Continua dopo il post…)

Chi era

Ludovica Modugno è nata a Roma il 12 gennaio 1949 ed è stata una grande attrice, doppiatrice e direttrice del doppiaggio italiano. Ha esordito all’età di 4 anni nel primo romanzo sceneggiato prodotto e trasmesso in Italia, “Il dottor Antonio”. Successivamente ha debuttato nel doppiaggio con il film “Marcellino pane e vino” nella parte del bambino protagonista. Nel cinema ha debuttato nel film “Italiani, è severamente proibito servirsi della toilette durante le fermate”. Ha poi partecipato agli sceneggiati televisivi più seguiti degli anni sessanta, fra i quali ricordiamo: “Cime tempestose”, “Ricordo la mamma”, “Romanzo di un maestro”, “Il novelliere” e ne “La Pisana”. Nel 1978 ha fondato insieme a Gigi Angelillo la compagnia teatrale “L’albero”, con la quale produce e interpreta numerosi spettacoli. Negli ultimi anni è stata protagonista in molti film di successo, tra i quali abbiamo già ricordato “Quo vado?” e “Cado dalle nubi“, ma vale anche la pena citare “Come tu mi vuoi”, “Il grande sogno”, “Ma tu di che segno 6?” e “Notti magiche”. Era sorella dell’attore Paolo Modugno e vedova dell’attore Gigi Angelillo. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile nel cinema italiano.

Bif&st, Checco Zalone e Helen Mirren sketch divertente sul palco: risate garantite