Home » Giuseppe Conte, l’orologio è sempre fermo: l’ex premier finalmente corre ai ripari

Giuseppe Conte, l’orologio è sempre fermo: l’ex premier finalmente corre ai ripari

Giuseppe Conte era presidente del Consiglio quando è scoppiata la pandemia di Covid-19. Ha mantenuto il governo fino al 26 gennaio 2021, quando, in seguito a una crisi di governo, ha rassegnato le proprie dimissioni. Il suo posto è stato poi presto da Mario Draghi, attuale presidente del Consiglio.
Durante la pandemia di Coronavirus, Conte ha preso parte a tantissime conferenze stampa, in cui i giornalisti e i fotografi notavano sempre un particolare: il suo orologio era sempre fermo. Adesso, però, l’ex premier sembra essere corso ai ripari. (Continua dopo la foto…)

giuseppe conte

Giuseppe Conte corre ai ripari per l’orologio fermo

Giuseppe Conte è un avvocato, giurista e accademico italiano, oltre che presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana dal 1º giugno 2018 al 13 febbraio 2021. Dal 6 agosto 2021, invece, è presidente del Movimento 5 Stelle. Per il suo controverso stile di leadership, Conte è stato spesso considerato uno dei principali esponenti del tecnopopulismo. Il suo primo governo, invece, è stato descritto da molte testate come il The New York Times e La Repubblica, come il “primo governo populista moderno in Europa occidentale”. Spesso è stato indicato anche come l’Avvocato del popolo, come si è autodefinito durante il suo primo discorso d’insediamento da Presidente del Consiglio.

Durante la pandemia di Covid-19, Conte da presidente del Consiglio ha tenuto molte conferenze stampa. In quell’occasione, oltre ad ascoltare le sue parole, i giornalisti e i fotografi si sono concentrati su un particolare: il suo orologio era sempre fermo. Tale particolare ha ovviamente fatto il giro del mondo ed è divenuto quasi un tratto distintivo dell’ex premier. Addirittura i complottisti sostenevano che la sua conferenza stampa in realtà non andava in onda in diretta. Il tema dell’orologio di Conte è diventato addirittura una fiction per la trasmissione di Radio Uno “Un Giorno da pecora”, dove si indagava sui misteri di quell’ora.

Adesso, però, Conte sembra essere corso ai ripari. Ieri, infatti, il presidente del Movimento 5 Stelle è stato ospite a “Dimartedì”, programma condotto da Giovanni Floris su La7. L’ex premier si è presentato in collegamento con il suo solito orologio, al quale tiene molto, ma questa volta girato. In questo modo anche i telespettatori non hanno potuto notare se l’orologio fosse fermo o meno. (Continua dopo la foto…)

Dìmartedì, le parole di Conte

Durante la trasmissione “DiMaretdì” di Floris, Conte ha risposto alle domande degli ospiti del programma: “Sui giornali inchieste su di me? Non sono più presidente del Consiglio, valuterò. Perché, è chiaro, da premier non ho mai mosso un dito contro la libertà di stampa, ora sono molto più libero“.

Cartabianca, Massimo Galli sbotta in diretta sulla questione virologi in Tv