Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Ilary Blasi, il problema dell’investigatore privato nella separazione da Francesco Totti

Ilary Blasi, il problema dell’investigatore privato nella separazione da Francesco Totti

Ilary Blasi, quando ha avuto il sospetto che forse Francesco Totti l’aveva tradito, ha deciso di assoldare un investigatore privato. Il punto però in questa, come in tante altre vicende, è uno: è legale? Ilary dovrà rispondere delle sue azioni in tribunale? Scopriamo di più.

Ilary Blasi Francesco Totti

Ilary Blasi assume un investigatore privato per spiare Francesco Totti

La figlia Isabel le aveva raccontato che passava i pomeriggi a giocare con due nuove amichetti a casa di una donna. Così Ilary Blasi ha iniziato ad avere dei dubbi. E se Francesco Totti mi tradisse? Così la conduttrice di Canale 5 ha assoldato un detective privato. Grazie a lui ha scoperto che Isabel andava con Francesco a casa di una donna che sarebbe proprio l’amante di lui, Noemi Bocchi.  Quanto pagava l’investigatore? Stando alle stime del Giorno si parla di una cifra che oscilla fra i 500 e i mille euro al giorno.

Leggi anche: Francesco Totti e Ilary Blasi, parla Alex Nuccetelli: cos’è successo alla coppia

È legale spiare qualcuno?

Nonostante sull’argomento la confusione sia tanta, una cosa è certa: parcella e costi sono sempre a carico di chi li sostiene. E se allora si facesse uso di un drone? Male, perché sono sempre vietate le riprese video e la diffusione di immagini senza consenso. In realtà l’argomento dell’investigatore privato è molto delicato. Da una parte c’è il discorso della privacy. Secondo la Cassazione un marito non può spiare la moglie dentro casa neanche utilizzando un banalissimo registratore. Addirittura in una caso la Suprema Corte ha stabilito la condanna dell’investigatore privato.

Tuttavia con le foto dell’investigatore privato, Ilary avrebbe la prova schiacciante del tradimento e il compenso per il professionista sarebbe addebitato sul conto di Francesco Totti, che avrebbe quindi punti a suo sfavore in tribunale. In realtà nel caso Totti-Ilary questo problema non si dovrebbe porre. I due si sono spartiti, affiancati dai rispettivi legali, immobili e ricchezze varie.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure