Home » È morto Giampiero Galeazzi, il noto giornalista sportivo aveva 75 anni

È morto Giampiero Galeazzi, il noto giornalista sportivo aveva 75 anni

Lutto nel mondo della televisione e del giornalismo italiano: Giampiero Galeazzi, storico telecronista sportivo e giornalista Rai, è morto oggi 12 Novembre 2021 a 75 anni. La notizia della sua scomparsa è stata lanciata su Twitter da alcuni colleghi, tra cui il messaggio di addio del direttore del Tg5 Clemente Mimun. Il volto storico della televisione italiana era malato da tempo. Il sodalizio artistico con Mara Venier, gli ha permesso di andare anche oltre lo sport, come parte del cast fisso di Domenica In per diverse edizioni, arrivando così al cuore di tutti gli italiani. Vediamo insieme chi era Giampiero Galeazzi. (Continua a leggere dopo la foto)

Chi era Giampiero Galeazzi, il giornalista morto oggi a 75 anni

Giampiero Galeazzi era nato a Roma il 18 maggio 1946 ed è morto nella Capitale oggi 12 novembre 2021 all’età di 75 anni. È stato un telecronista sportivo, conduttore televisivo, giornalista e canottiere italiano. Conosciuto anche con il soprannome di Bisteccone per la sua mole, di origini paterne piemontesi, si era laureato in Economia con una tesi in statistica, lavorando poi presso l’ufficio marketing e pubblicità della FIAT a Torino. Inoltre fu professionista nel canottaggio: vinse il campionato italiano nel singolo nel 1967 e nel doppio con Giuliano Spingardi nel 1968 e in quell’anno partecipò alle selezioni per le Olimpiadi del 1968 a Città del Messico. Tifoso della Lazio, Galeazzi era padre di due figli, anche loro giornalisti: Susanna, conduttrice del TG5, e Gianluca, giornalista nella redazione del TG LA7. (Continua a leggere dopo la foto)

La sua fortunata carriera

Non aveva ancora abbandonato la carriera sportiva, quando Giampiero Galeazzi fu assunto dalla Rai come giornalista sportivo. Fu subito inviato alle Olimpiadi del 1972 a Monaco di Baviera. Con l’arrivo di Emilio Rossi alla direzione del TG1,  passò in televisione e oltre ad alcune conduzioni del telegiornale, prese parte anche a diverse trasmissioni sportive come la Domenica Sportiva e il Mercoledì Sport.  Negli anni ottanta fu inviato della Domenica Sportiva negli incontri clou del campionato di calcio di serie A. Nel 1996 Pippo Baudo lo volle al 46º Festival di Sanremo. Per la stagione 2009-2010 fu commentatore calcistico nella trasmissione 90º minuto assieme a Franco Lauro e in Replay con Zibi Boniek. Nell’estate del 2012 fu ospite di Notti Europee con Andrea Fusco, Simona Rolandi, Jacopo Volpi, Adriano Bacconi e Serse Cosmi.