Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Eleonora Giorgi e Carlo Verdone, svelato un incredibile retroscena sul film “Borotalco”

Eleonora Giorgi e Carlo Verdone, svelato un incredibile retroscena sul film “Borotalco”

Il 22 gennaio si festeggeranno i primi quarant’anni di Borotalco, la celebre commedia italiana diretta ed interpretata da Carlo Verdone nel 1982. Un film che ha vinto tantissimi premi, tra cui: il David di Donatello, la Grolla d’oro, il Montreal World Film Festival e il Nastro d’Argento. In questi giorni, dopo anni dalla fine delle riprese, Carlo Verdone ha deciso di svelare un retroscena avvenuto sul set di Borotalco con Eleonora Giorgi. Una curiosità che ha fatto sorridere tutti gli appassionati di cinema e non solo. Vediamo insieme che cosa ha dichiarato il celebre attore. (Continua a leggere dopo la foto)

Eleonora Giorgi e Carlo Verdone, svelato un incredibile retroscena sul film “Borotalco”

Carlo Verdone ed Eleonora Giorgi sono stati i grandi protagonisti del film italiano Borotalco, che fra pochi giorni compirà quarant’anni dalla prima messa in onda nel 1982. Grazie ai loro ruoli impeccabili, entrambi hanno vinto il David di Donatello come migliori attori protagonisti in un film. Nella scena finale i due personaggi Sergio Benvenuti/Manuel Fantoni e Nadia Vandelli si scambiano un lungo ed appassionante bacio. Proprio sul questo momento conclusivo, Carlo Verdone ha rivelato un particolare retroscena attraverso i social. L’attore ha raccontato: «Il direttore della fotografia Ennio Guarnieri ci fece baciare per tre minuti di fila. La Giorgia può confermare, lei aveva la bocca rosso peperone, mentre io ero in uno stato un po’ confusionale». Poi rimanendo sul vago ha aggiunto: «Peccato, perché ci sarebbe stata la testimonianza di un bacio chilometrico. Sicuramente uno dei più lunghi del cinema in assoluto». (Continua dopo la foto)

La trama del famoso film

Borotalco è un film scritto, diretto e interpretato da Carlo Verdone. Sergio Benvenuti è un giovane romano un po’ ingenuo e impacciato che convive con l’amico Marcello in un convitto. Il ragazzo, pressato da Augusto, il padre della sua fidanzata Rossella, si trova costretto a trovare al più presto un lavoro per potersi sposare e sistemare definitivamente. Dopo vari colloqui, Sergio trova un posto come venditore porta a porta, ma per sua sfortuna il lavoro stenta ad ingranare. Disperato, contatta telefonicamente la spigliata Nadia Vandelli, una delle sue migliori colleghe, chiedendole di poterla affiancare per un giorno. I due, che non si sono mai visti di persona, si danno appuntamento per l’indomani davanti la casa di un cliente.

Il giorno dopo Sergio, stanco di aspettare Nadia Vandelli, che è intrappolata in una fila per comprare i biglietti del concerto di Lucio Dalla, decide di salire da solo: ad aprirgli la porta è l’architetto Manuel Fantoni, un uomo affascinante e pieno di storie straordinarie da raccontare, ricche di viaggi, personaggi famosi e donne seducenti. Purtroppo, quando arriva il maresciallo per arrestarlo, la magia finisce. Sergio si ritrova quindi da solo in quella casa, dove si diverte a ricreare su di sé il personaggio di Manuel. Quando però arriva Nadia, non smette la farsa, facendole credere di essere lui il cliente. Dopo aver affascinato la ragazza con i suoi nuovi modi da uomo vissuto e misterioso, Sergio non saprà più come uscire fuori da quella spirale di bugie. Ad un certo punto le loro vite si separano. Qualche tempo dopo Sergio incontra di nuovo Nadia. Nel momento in cui Sergio sta per congedarsi, viene raggiunto da lei sulle scale e poiché ancora innamorati si scambiano un bacio appassionato.

Domenica In, Carlo Verdone rivela il suo dolore: “Nove anni di sofferenza”

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004