Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Dimartedì”, Elsa Fornero contro il premio Nobel Montagnier: duro attacco

“Dimartedì”, Elsa Fornero contro il premio Nobel Montagnier: duro attacco

Nella puntata di ieri sera di “Dimartedì“, programma condotto da Giovanni Floris su LA7, l’ex ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Elsa Fornero, si è scagliata contro il premio Nobel Montagnier per le sue esternazioni sul vaccino anti-Covid. Le sue parole sono state assai pesanti e probabilmente riceveranno una replica da parte del famoso premio Nobel. (Continua dopo la foto…)

“Dimartedì”, Elsa Fornero in collegamento

Dimartedì è un talk show politico condotto da Giovanni Floris dal 16 settembre 2014. La trasmissione va in onda su LA7 il martedì in prima serata. Floris ha cercato di riproporre lo stesso format di “Ballarò”, storico programma condotto su Rai 3, passato dopo il suo addio alla Rai a Massimo Giannini. Floris ha portato con sé quasi tutta la squadra di “Ballarò”, compreso Maurizio Crozza, rimasto nel programma per curare la copertina fino al 2016. La trasmissione dunque si apre con una consueta copertina satirica. In studio sono presenti esponenti della politica, dell’economia, della società e del giornalismo. Nella puntata andata in onda ieri sera, ad esempio, era in collegamento Elsa Fornero, ex ministro del Lavoro e delle politiche sociali. (Continua dopo la foto…)

DiMartedì, scontro tra Maurizio Costanzo e Ugo Mattei: cale il gelo nello studio

DiMartedì, Barbara Gallavotti spiega le miocarditi da vaccino: “I casi sono stati rarissimi”

“Dimartedì”, Elsa Fornero contro Montagnier

Ieri sera è andata in onda una nuova puntata di “Dimartedì”, programma condotto da Giovanni Floris su LA7. In studio ovviamente si è parlato di Covid e di vaccino. Il conduttore ha fatto ascoltare le parole pronunciate dal premio Nobel Montagnier. “La proteina usata nei vaccini per proteggerci da questo virus è in realtà tossica. Saranno i non vaccinati ad avere il compito di difendere l’umanità” – ha dichiarato il premio Nobel – “La strategia è stata quella di terrorizzare. I vaccini sono produzioni in trasmissione genetica legale. È stato dimostrato che questi vaccini non proteggano dalla trasmissione del virus, contrariamente a quanto era stato detto dall’inizio“. Le parole del premio Nobel ovviamente hanno suscitato la reazione di Elsa Fornero, che ha esclamato: “In ogni categoria c’è la stessa percentuale di cr**ini… persino tra i Nobel”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004