Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Fiorello, lo showman si racconta: dal Festival di Sanremo al suo amico Amadeus

Fiorello, lo showman si racconta: dal Festival di Sanremo al suo amico Amadeus

Rosario Tindaro Fiorello, classe 1960, è uno showman, comico, cabarettista, imitatore, cantante, conduttore radiofonico, televisivo, attore e doppiatore italiano. Negli ultimi anni ha formato una coppia infallibile insieme al suo storico amico Amadeus. I due, infatti, sono riusciti a portare avanti il Festival di Sanremo anche senza pubblico e nel pieno di una pandemia. Una situazione sicuramente fuori dal comune, ma che hanno saputo gestire benissimo. In questi giorni Fiorello è a teatro con il suo ultimo show e l’attore ha deciso di raccontarsi: dal Festival al suo amico Amadeus fino ad arrivare al mondo dei social. (Continua a leggere dopo la foto)

rosario fiorello

Fiorello, lo showman si racconta: dal Festival di Sanremo al suo amico Amadeus

Come riportato da La Stampa, Fiorello, in occasione del suo ultimo spettacolo teatrale, intitolato Fiorello presenta Fiorello, si è lasciato andare a diverse riflessioni sulla sua vita. Durante lo spettacolo lo showman, infatti, ha portato in scena le considerazioni di un baby boomer di 62 anni. Parlando dei social ha ammesso: «Anche perché sono uscito dai social. Li seguo, li rispetto, ma non intervengo più in prima persona. Tutti hanno diritto a una risposta, tutti vanno considerati, ma non è umanamente possibile. Meglio astenersi». Fiorello ha citato anche se stesso e il Karaoke degli anni 90, giacca arancione e coda di cavallo: «È tanto difficile entrare in scena, ma ancora più difficile uscirne». Ad un certo punto è tornato anche indietro nel tempo: «Da bambino volevo fare il prete, servivo tutte le messe, mi dicevano: “Vieni avanti, pretino”, ero il primo aiutante di padre Lofaro, che adesso ha 85 anni e 4 figli». (Continua a leggere dopo la foto)

Uno spettacolo in movimento

Sempre durante il suo show, Fiorello ha ripercorso i momenti difficili della pandemia e ha parlato delle mascherine «che non si cambiano più, nascoste come topi morti in tasca». Ha ricordato il suo Sanremo senza pubblico: «Era terribile dire una battuta e non capire se funzionava. Nessun applauso, niente. Una esperienza forte, diciamo». Poi sul suo amico Amadeus e sulla sua scelta di restare ancora alla guida del Festival ha detto: «Ma no, è il suo mestiere, lui presenta, fa benissimo a continuare. Quello che fa bene a smettere sono io». Infine, non poteva mancare una piccola considerazione sull’Eurovision: «Farà meno successo di Sanremo. Scherzo, eh, c’è qui Coletta che fa le prove. Dopo che ha baciato sulla bocca Amadeus, può fare di tutto».

Sanremo 2023, Fiorello svela il nome del conduttore: “È già deciso”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure